Mancini parla del mercato e di Van Persie

Il tecnico del Manchester City torna a parlare dell'interessa della sua società per Robin Van Persie.

di Ivano Sorrentino 30 luglio 2012 17:05

Qualche giorno fa il tecinco dell’Arsenal Wenger e quello del Manchester City Roberto Mancini si erano beccati in seguito ad una partita amichevole giocata dalle due squadre. Il motivo del battibecco era stato il probabile passaggio del giocatore dell’Arsenal Robin Van Persie al City, con Wenger che aveva dichiarato di non sapere nulla di un probabile interessamento della squadra di Manchester e con Mancini che invece aveva risposto ironicamente al tecnico.

Sembra che però abbia realmente ragione il tecnico italiano in quanto la sua società è molto interessata al giocatore olandese che sembra aver deciso di abbandonare l’Arsenal e di provare una nuova esperienza nella prossima stagione. Intervistato dal Mirror Mancini ha fatto il punto della situazione sullo stato della trattativa: “Piace a City, United e Juventus? Quando parli di questo tipo di società non è facile per un giocatore fare una scelta. Se ci sarà una possibilità di prenderlo ci proveremo, è un attaccante al top proprio come quelli che cerchiamo“.

In realtà ci sono alcune possibilità che il giocatore possa risolvere i disguidi con la sua attuale società e decidere di rimanere all’Arsenal, ecco cosa ne pensa Mancini:”Non so cosa succederà tra l’Arsenal e Van Persie. I Gunners restano una delle migliori squadre al mondo quindi non sarà facile per Van Persie lasciare un club di quel tipo”.  Di certo però il Manchester City non è da meno e se riuscirà ad acquistare anche un campione come Van Persie potrebbe fare un ulteriore salto di qualità e provare a competere anche per la vittoria della Champions League. L’obiettivo della Champions è quello che la dirigenza ha chiesto a Mancini, e l’allenatore ex Inter è pronto a giocarsela:“La Champions è una competizione stana a volte, non dico che il Chelsea non la abbia meritata ma c’erano squadre più forti. Il nostro obiettivo comunque è quello di superare la fase a gironi“.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti