L’Argentina dice addio ai tornei di Apertura e Clausura

Dopo 81 anni, l'AFA ha deciso di rivoluzionare il campionato di Serie A con modiche che dovrebbe garantire maggior spettacolo.

di David Spagnoletto 9 Maggio 2012 16:57

Dopo 81 anni, l’Argentina congeda i tornei di Apertura e Clausura. Dal 2012, infatti, l’AFA ha deciso che il campionato sarà diviso in due brevi competizioni, Iniziale e Secondo, i cui due vincitori si affronteranno in una partita in campo neutro per decretare il campione dell’anno. Nel caso in cui la stessa squadra dovesse vincere entrambi i tornei (formati da 19 giornate ciascuno), sarebbe automaticamente campione.

Squadra che accederà direttamente alla Coppa Libertadores de America e a quella Sudamericana. Si qualificheranno per la Libertadores le due vincenti di ogni torneo e la terza classificata che avrà accumulato il maggior numero di punti durante le 38 giornate complessive. Le modifiche non finiscono qui, perché l’AFA ha cambiato anche il sistema delle retrocessioni. In Serie B scenderanno le tre formazioni che finiranno negli ultimi tre posti della graduatoria in una media delle ultime tre annate. La Federazione argentina ha spiegato che questo nuovo sistema garantirà maggior spettacolo e sarà un incentivo maggiore sia sotto il profilo sportivo che su quello economico.

Commenti