La Roma divisa tra De Rossi e il Chievo

di Ivano Sorrentino 7 Gennaio 2012 18:22

Non è sicuramente un periodo facile per la roma di Luis Enrique. Se da una parte le doppia vittoria esterna contro Napoli e Bologna ha rilanciato la squadra sul campo, sembrano esserci delle vicende che comunque preoccupano l’ambiente giallorosso. Una su tutte è sicuramente quella legata al possibile rinnovo del contratto di Daniele De Rossi, vera e propria bandiera, insieme a Totti, della Roma degli ultimi anni.

A provare a mettere ordine è il tecnico Luis Enrique, che dopo i successi in campionato sembra molto più tranquillo e convinto dei propri mezzi e di quelli della squadra. L’allenatore sottolinea come, secondo il suo parere, De Rossi rimarrà alla Roma:  “Secondo me rimarrà a Roma. Nel calcio, come nella vita, non contano soltanto i soldi, il giocatore sceglierà il proprio futuro anche in base agli affetti; e lui qui sta benissimo, non vedo perchè dovrebbe andare via. Possibile un’addio a gennaio? Lo escludo. Per il resto aspettiamo ancora un po’”. Vedremo se l’ottimismo di Luis Enrique caricherà la squadra in vista della partita di campionato contro il Chievo, un confronto contro un avversario ostico e imprevedibile. Il tecnico a riguardo dichiara: “Il chievo è una formazione molto difficile da affrontare. Il loro allenatore è molto bravo e ha saputo dare alla squadra una giusta mentalità facendo capire ai propri giocatori di potersela giocare su ogni campo”.

Infine il tecnico si lascia andare ad altri commenti sul mercato, sopratutto riguardanti Pizarro, un giocatore che molto probabilmente lascerà la squadra capitolina:“Con lui non ci sono problemi, è in Cile e ha fatto il viaggio con il permesso mio e della dirigenza. Lascerà la Roma? Vedremo, ne parleremo quando tornerà. In ogni caso ci sono delle regole da rispettare e tutti devono farlo. David lo sa e, tutto sommato, si è comportato bene quasi sempre”.

Commenti