Kakà torna in nazionale dopo due anni, le dichiarazioni del giocatore

Il fantasista brasiliano torna a vestire la maglia verdeoro dopo ben due anni, ecco le sue dichiarazioni.

di Ivano Sorrentino 28 Settembre 2012 16:58

Non viene sicuramente da un bel periodo il fantasista del Real Madrid Ricardo Kakà, il giocatore ex Milan infatti da qualche tempo era stato messo in secondo piano dal tecnico Josè Mourinho. Da vero e proprio top player infatti Kakaà era diventato quasi un gregario nella rosa delle merengues e proprio per questo durante la sessione di calciomercato estiva in molte sono state le voci che volevano l’asso brasiliano in partenza dalla capitale spagnola.

Con l’inizio del campionato però il tecnico portoghese Mourinho sembra ormai aver riscoperto il calciatore che si è reso protagonista di alcune ottime prove nonostante l’inizio della Liga non sia stato dei migliori per il Real Madrid. Le buone prove di Kakà hanno convinto il commissario tecnico della nazionale verdeoro Menezes a riconvocare il calciatore dopo ben due anni. Alla lettura della convocazione il fuoriclasse brasiliano è stato felicissimo:”Ho parlato con Menezes ed ammetto che la sua chiamata per me è stata una sorpresa, quando ho visto il mio nome tra i convocati ero molto contento, come se fosse la mia prima conocazione”.

Ora Kakà dovrà sfruttare al meglio questa opportunità per diventare un titolare inamovibile della squadra. Il calciatore infatti si dice pronto a dare il massimo per la maglia della sua nazione:“Torno in nazionale dopo due anni, ora è presto per parlare di Confederations Cup, devo recuperare spazio, ho 30 anni circa ed ho avuto una nuova opportunità: devo giocarmela. NeymarNon lo conosco personalmente, sento molto parlare di lui però, spero di poterci giocare insieme”. A chi gli accusa di aver perso la vena realizzativa che aveva ai tempi del Milan Kakà risponde così:”Il Real gioca con un modulo diverso dal Milan, dove ero il numero uno ed agivo dietro le punte. A Madrid invece sono maggiormente impegnato in fase difensiva“.

Commenti