Juventus-Bologna, i gol e gli highlights della partita (VIDEO)

Paul Pogba risolve la partita contro i felsinei e regala la vittoria alla Juventus, che vola in solitaria a 28 punti

di Nadia Napolitano 1 Novembre 2012 10:38

La Juventus allunga di altri 3 punti, portandosi a quota 28 in classifica. Segue l’Inter a 24. Il Napoli, solo terzo, è fermo a 22. Quarta sconfitta consecutiva fuori casa per gli uomini di Mazzarri, che confermano di non riuscire ad incidere sotto porta in assenza di Super Cavani, out per affaticamento muscolare.

Ne approfittano i bianconeri: Bologna stesa per 2-1 allo Juventus Stadium grazie ai gol di Quagliarella e Pogba. Il francese, pupillo di Ferguson, ha servito a Giaccherini un assist al bacio, un colpo sotto delizioso che libera l’esterno in favore di Quagliarella, che va a segno su sponda servita di testa dall’ex Cesena.

I felsinei non demordono, trovando il pareggio dell’1-1 con un gran tiro di Taider (il gol nasce da un erroraccio di De Ceglie, ndr.), fino a qualche mese fa in comproprietà proprio con il club di viale Galileo Ferraris. A quel punto, Pogba sale in cattedra e dispensa lezioni di calcio gratuite. Il diciannovenne non molla la presa fino al gol del ko definitivo. Allo scoccare del 92′ l’ex Manchester Unt insacca a colpo sicuro di testa su assist di Giovinco.

Questo ragazzo ricorda mostruosamente Steven Gerrard, asso del Liverpool, definito a ragione uno dei centrocampisti più completi al mondo. Il giovane talento ha sfoderato una prestazione con la P maiuscola: un palo preso in pieno, un gol annullato, un suggerimento perfetto per la testa di Giaccherini che, di sponda, serve a Quagliarella per la prima rete, ed il gol del ko, che, di fatto, regala i tre punti alla Juventus.

Paul, però, guarda avanti con umiltà, e pensa solo a fare meglio: “Devo ancora migliorare. Tutti i membri dello staff tecnico me lo ricordano. Oggi sono molto felice, ho segnato il gol della vittoria, ma devo guardare avanti“. L’Inter lo spaventa?: “Questa è la sera di Juve-Bologna, godiamoci il successo. All’Inter non voglio pensare ora. Se l’allenatore mi dice di giocare cerco di farmi trovare pronto, così come se capita che debba andare in panchina ed entrare a gara in corso“.

Juventus-Bologna, i gol e gli highlights della partita (VIDEO)
Commenti