Juve-Udinese: Quagliarella, il ritorno dell’ex

Si aprono nuovi scenari di mercato: Armero a Torino e Quagliarella in Friuli

di Nadia Napolitano 4 Ottobre 2012 9:07

Fabio Quagliarella è richiesto dall’Udinese, questo è quanto trapela dalle ultime indiscrezioni di mercato. L’attaccante stabiese, grande ex friulano, potrebbe far ritorno alla base nell’ambito di un’operazione che sancirebbe il trasferimento di Pablo Armero alla corte di Antonio Conte.

L’asse di mercato Juventus-Udinese, si sa, è caldo già da un pezzo. Quest’estate in due hanno fato le valigie dal Friuli per approdare nell’altro bianconero: Isla ed Asamoah. Il primo non ha ancora avuto modo di esprimere tutte le sue doti. Sul secondo, invece, possiamo solo che dire grandi cose.

Tornando a Quagliarella, la situazione appare chiara e lineare (anche se per niente confermata): i capricci di Di Natale preoccupano non poco i Pozzo. Se il bomber napoletano decidesse di dare picche, in Friuli sarebbe allarme vero. Senza Totò l’attacco si rivelerebbe stantio, orfano del suo vero realizzatore. Per correre ai ripari, il rientro dell’ex cascherebbe a pennello (l’uso del condizionale è d’obbligo).

Del resto, se la Juventus dovesse realmente prelevare l’agognato top player nel corso del mercato di riparazione, l’operazione sarebbe tutt’altro che impossibile. Lo stabiese, stanco della poca considerazione torinese, potrebbe agevolmente accettare la soluzione friulana in via temporanea. In tal modo, si aprirebbero autostrade per l’approdo del laterale in Corso Galileo Ferraris.

Tutto quadra, o quasi: Armero, valutato circa 15 milioni di euro, da gennaio diverebbe un nuovo giocatore della Juventus. A quel punto, la Vecchia Signora conterebbe su una rosa vasta e strapotente. Certo, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Non è detto che Di Natale, che ha già rifiutato un paio d’offerte quest’estate, decida di lasciare Udine soltanto per uno screzio (avvenuto con un collaboratore di Guidolin). L’attaccante della Nazionale potrebbe non volere andare via. A quel punto, cambierebbero completamente gli scenari. Ne sapremo di più nel giro di qualche settimana. Tornate a trovarci per ulteriori aggiornamenti.

Commenti