Julio Cesar dice addio all’Inter: “Grazie di tutto”

Il portiere brasiliano saluta ufficialmente i nerazzurri e si prepara alla nuova avventura in Inghilterra.

di Ivano Sorrentino 29 Agosto 2012 13:22

Julio Cesar abbandona l’Inter dopo aver difeso la porta nerazzurra per ben 7 stagioni, diventando uno dei protagonisti della storica annata del “triplete”. Insomma, tanti ricordi nerazzurri per il portiere brasiliano che ora volerà oltremanica per difendere la porta dei londinesi del QPR, non senza prima salutare la squadra milanese.

Il portiere infatti ha avuto parole al miele per la società di Massimo Moratti:”Ho firmato la risoluzione con l’Inter – spiega il portierone brasiliano ai microfoni di una tv brasiliana – Ringrazio il presidente Moratti per questi setti anni vissuti insieme, sono stati tutti davvero straordinari“. Un addio che sembra molto tranquillo e senza rancori, anche se il portiere ha anche da dire qualcosa riguardo alla sua esclusione dalla rosa già all’inizio della preparazione precampionato:: “Mi dispiace non aver potuto fare la preparazione prestagionale con la squadra, è stata una cosa strana, e penso che il presidente non possa negarlo. Tutto è nato durante le vacanze, quando l’Inter mi ha comunicato che mi avrebbero abbassato lo stipendio. Nessun giocatore al mio posto avrebbe accettato, non sono ipocrita…“.

Il giocatore poi spiega i motivi della scelta di andare a giocare in un campionato difficile ma allo stesso tempo affascinante come la Premier League: “Ho parlato col mio procuratore e abbiamo preso questa decisione. Il QPR? Penso che lì avrò molto più lavoro rispetto all’Inter, e poi la Premier League è vista in tutto il mondo… La Nazionale? Voglio continuare“. Per continuare con la maglia dell nazionale carioca però il portiere dovrà mantenersi sui suoi livelli anche nel difficile campionato inglese, prima di pensare alla nuova stagione però Julio Cesar vuole assolutamente salutare per l’ultima volta i tifosi nerazzurri che tanto gli sono stati vicini negli ultimi anni:”Prima del match contro la Roma chiederò di salutare tutti i tifosi a San Siro ed abbracciare anche la squadra. Io lo desidero e credo lo desiderino anche loro“.

Commenti