Italia-Irlanda, le pagelle degli azzurri

Questa volta l'attacco funziona ma si può sempre migliorare. Marchisio e Pirlo invece sono già a livelli stratosferici.

di Ivano Sorrentino 19 giugno 2012 1:16

l biscotto è rimasto nel forno e l’Italia è volata ai quarti di finale del campionato europeo. Questa volta infatti gli azzurri sono riusciti a conservare il vantaggio ottenuto nel primo tempo e a segnare la seconda rete nella ripresa. Si porta dunque a casa una vittoria che interrompe un digiuno di ben 5 partite di competizioni ufficiali senza la vittoria. Una prestazione sicuramente non eccellente sotto il punto di vista del gioco, ma questa volta ci portiamo il risultato a casa, ed è questo che conta.

Ecco le pagelle degli azzurri:

Buffon 6,5: non ha particolari problemi per oltre 75′ minuti e si limita a qualche uscita e a far partire l’azione azzurra. Nel finale però si oppone ottimamente ad alcune conclusioni irlandesi.

Abate 6: è un voto di incoraggiamento in quanto l’esterno del Milan si comporta sicuramente meglio di Maggio, giocatore che sostituisce. Abate infatti non sbaglia in difesa anche se in attacco si fa vedere poche volte ed è spesso impreciso.

Barzagli 6,5: la sua presenza in difesa si fa sentire ed i suoi interventi sono spesso rudi ma efficaci, il suo recupero è sicuramente importante per la nostra nazionale.

Chiellini 6: prova senza infamia e senza lode, esce per uno stiramento a metà del secondo tempo ed è sostituito da un Bonucci sufficiente.

Balzaretti 6,5: spinge di più rispetto ad Abate ma gli manca spesso l’ultimo passaggio, la scelta di Prandelli viene però premiata e la sensazione è che il biondo esterno giocherà anche la prossima.

De Rossi 7: marmoreo, a livello di interdizione gioca la solita ottima partita, l’unica pecca è in fase di impostazione, a volte infatti è troppo lento.

Thiago Motta 5: l’anello debole di questa nazionale, e lo dicono tutti tranne Prandelli. L’azione rallenta quando la palla arriva sui suoi piedi e nel secondo tempo cammina allegramente per il campo, contro avversari più temibili deve gentilmente sedersi in panchina.

Marchisio 7,5:  corre più di tutti per 90’minuti andando anche a coprire le lacune fisiche di qualche suo compagno di reparto: Thiago Motta. Entusiasmante.

Pirlo 7: non è la sua migliore partita di questo europeo ma va comunque oltre la sufficienza per il semplice fatto di saper gestire ogni pallone in maniera perfetta.

Diamanti 6,5: entra e dimostra buona personalità, commette solo qualche fallo ingenuo.

Cassano 7,5: finalmente. Fantantonio segna addirittura di testa e si propone spesso, quando finalmente decide di puntare la porta e non perdersi in fumose giocate è micidiale.

Di Natale 7: la corsa e l’estro che serviva in attacco, Totò va anche vicino al gol ma sarà per la prossima volta.

Balotelli 7,5: alla faccia di tutti quelli che lo fischiano. Supermario entra e segna in rovesciata, applausi, ma ora non fermarti di nuovo.

Prandelli 7: ha il coraggio di mischiare le carte in tavola e la nazionale questa volta gira anche se a sprazzi. Vi è sempre il solito calo fisico nella ripresa che si deve assolutamente evitare contro avversari che non si chiamano Irlanda.

14 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti