Menez contro Montella: “Preferivo Ranieri”

di David Spagnoletto 17 Maggio 2011 15:27
Spread the love

Preferivo Ranieri a Montella“. Sono le parole di Jeremy Menez che, intervistato da France Football, non le ha mandate di certo a dire al suo attuale allenatore. Il francese ha parlato del suo rapporto con l’Aereoplanino:

“Non mi sono mai sentito sostenuto ma non c’è problema, ora rimane una settimana di campionato e preferire non parlare di questo, non servirebbe a nulla. Montella dice di avermi fatto giocare?

Non è questo il discorso, non intendo entrare in una sorta di piccola guerra che non serve a nulla e non mi interessa, se ha detto questo e lo pensa, tanto meglio per lui.

A quanto pare sono diventato la principale attrazione e ogni settimana si parla di me. Ognuno fa le sue scelte. Anche io ho le mie colpe, sono molto influenzato dal tipo di rapporto”.

Menez non ha nascosto la sua delusione per l’addio di Ranieri:

Con il mister c’era un rapporto diretto. Discutevamo tranquillamente, mi diceva quel che si aspettava a me e basta. Quest’estate mi aveva fatto capire che aveva intenzione di farmi giocare. Mi ha aiutato molto e io ho l’ho ripagato.

E con Montella? No, con lui no. Le mie colpe? Forse a causa del mio disappunto ho fatto un po’ meno, poi però la stampa ha avvelenato le cose: non so perché ce l’abbia con me ma un po’ di antipatia nei miei confronti c’è. Ma non sono ancora andato via, mi resta un anno di contratto”.

L’ex giocatore del Monaco ha parlato anche del proprio futuro:

Quando il campionato sarà finito parleremo con i dirigenti per decidere cosa fare, i giornali dicono che andrò via. Se la società vorrà vendermi se ne discuterà. Ad inizio stagione io stavo bene e i tifosi se ne sono accorti, dopo mi hanno giustamente manifestato il loro malcontento per le mie prestazioni.

L’episodio del sasso contro la macchina? Sono stato particolarmente sorpreso, non me l’aspettavo. Ma sono cose che capitano e non bisogna drammatizzare”.

Commenti