Inghilterra-Italia, le parole di Daniele De Rossi

Il centrocampista della Nazionale ha parlato del quarto di finale e della situazione politica in Ucraina.

di David Spagnoletto 20 giugno 2012 16:59

Sin qui è stato uno degli azzurri migliori a Euro 2012. Prima da difensore, poi da centrocampista, Daniele De Rossi ha sempre dato il suo notevole contributo, come sottolineato dal ct Cesare Prandelli, che non smette mai di tesserne le lodi.

Il giocatore della Roma ha parlato del quarto di finale, che verrà impegnata l’Italia domenica sera:

“L’Inghilterra non la dobbiamo scoprire ora: questa poi ha l’impronta italiana, e anche Hodgson ha esperienza del nostro calcio. Non sono degli sprovveduti”.

L’azzurro si è poi soffermato su un giocatore in particolare della Nazionale di Sua Maestà:

Gerrard è sempre stato il mio idolo, è un grande giocatore ed è sulla cresta dell’onda da 10 anni. Ma ha anche tanti giovani interessanti, specie sulle fasce”.

De Rossi ha risposto anche alle domande sulla situazione politica in Ucraina e su un eventuale boicottaggio politico del quarto di finale di Kiev:

“Della situazione politica in Ucraina avevamo parlato prima dell’Europeo. È una situazione spiacevole, anzi grave: ma non spetta a noi risolverla. Si tratta di equilibri politici delicati, che io sicuramente non conosco: ora davvero siamo concentrati sulla partita”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti