Spagna-Italia, Piquè: “Temo gli azzurri feriti”

Il difensore del Barcellona teme la voglia di rivalsa degli azzurri dopo lo scandalo del calcioscommesse.

di David Spagnoletto 8 giugno 2012 16:45

L’Italia è sempre l’Italia. Nonostante gli infortunati e il calcioscommesse, che ha scombussolato lo sport nazionale più seguito, gli azzurri fanno sempre paura. Anzi, l’ennesimo scandalo del nostro calcio potrebbe far scattare la molla ai ragazzi di Cesare Prandelli per disputare un grande Europeo.  Di questo avviso è Gerard Piquè, difensore della Spagna, prima avversaria a Euro 2012 di Buffon e compagni.

Il giocatore del Barcellona non si fida della nostra Nazionale:

“Credo che l’Italia sia ancora più pericolosa quando arriva a una grande manifestazione sull’onda di uno scandalo, è già successo in passato ed è una cosa che può ripetersi. Quindi non credo che il calcioscommesse che c’è da loro possa tramutarsi in vantaggio per noi. Gli azzurri sono tra coloro che puntano a vincere il titolo”.

Piquè ha anche parlato di due singoli calciatori italiani:

“Temo in particolare Balotelli e Pirlo, il primo ha molte qualità e può vincere una partita da solo, l’altro è il classico giocatore che ti fa vincere i campionati”.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti