Euro 2012, gli azzurri volano in semifinale. Sarà Italia-Germania

L'Italia di Prandelli domina per 120 minuti gli inglesi, ma sciupa troppo sotto rete. Vittoria meritata ai calci di rigore.

di Simona Vitale 25 giugno 2012 1:49

Sembrava quasi impossibile pensare che potesse accadere alla tormentata vigilia di questi Europei di calcio, dominati dallo scandalo del calcioscommesse e da un clima pertanto non certo disteso. Eppure gli azzurri, imbattuti nel girone C, approdano ai quarti dove trovano l’Inghilterra di Roy Hodgson. Si gioca in Ucraina, a Kiev, dove la nazionale di Prandelli domina quella inglese per tutto l’arco dei 90 minuti regolamentari. Manca solo il gol, vicino in diverse occasioni spesso sciupate dagli azzurri, in particolar modo Balotelli.

Un dominio assoluto, fatto di possesso palla, eccezionali qualità tecniche e occasioni, purtroppo, mancate. Non bastano 90 minuti da padroni del campo, non bastano altri 30 minuti di tempi supplementari per sfondare la porta di Hart che sembra davvero stregata. Si arriva dunque ai tanto odiati calci di rigore. E si riaffaccia la paura in ricordo dell’Europeo di 4 anni fa, quando dal dischetto la Spagna, poi laureatasi campione d’Europa, ci superò proprio ai quarti di finale.

Comincia l’Italia con Mario Balotelli che regala il primo centro dal dischetto agli azzurri. Super Mario non sciupa come nelle precedenti occasioni da rete e gli azzurri sono in vantaggio. Replica in rete per l’Inghilterra Gerrard.

Segue per l’Italia Montolivo, che manda a lato. Disperato, il giocatore viene consolato da Nocerino, mentre i tifosi inglesi esultano dopo che anche Rooney mette a segno il suo rigore.

Ma poi le cose cambiano. Andrea Pirlo realizza uno spettacolare cucchiaio, mentre Young piazza il pallone sulla traversa, stregato da Buffon. A segno anche Nocerino, mentre il rigore di Cole viene parato da uno straordinario Buffon. Tocca a Diamanti tirare il rigore decisivo. L’azzurro non sbaglia e il campo da gioco diventa il luogo del tripudio e del festeggiamento degli azzurri che volano in semifinale a Varsavia, dove giovedì prossimo affronteranno la temibile Germania. Contro ogni previsione iniziale, l’Italia è tra le prime squadre d’Europa e soprattutto questi calci di rigore non  fanno più così tanta paura. Vince stasera, in ogni caso, la squadra che ha meritato di più: l’Italia.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti