In Ligue 1 tutti rallentano

Il match clou di Ligue 1 finisce in parità. In Germania è ormai ufficiale la fuga del Bayern. In Premier League traballa la panchina di Rodgers. Bene lo United

di Antonio Pio Cristino 8 Ottobre 2012 11:27

Zalatan Ibrahimovic e Andrè-Pierre Gignac decidono il big match dell’ottava giornata di Ligue 1 tra Olympique Marsiglia e Paris Saint Germain. I due attaccanti realizzano entrambi una doppietta che fissa il risultato sul 2-2 finale, lasciando invariate le posizioni in vetta alla classifica. Il Marsiglia e il Paris SG si spartiscono i punti in palio in uno spettacolare primo tempo durante il quale si assite al realizzarsi delle quattro reti della gara in appena quindici minuti. Gignac apre le danze al 17′, Ibra dimostra di essere più che un lusso nel campionato francese prima recuperando il risultato e poi ribaltandolo a favore dei parigini tra il 23′ ed il 25′, ma al 32′ è ancora ls punta ex Tolosa a salvare l’orgoglio e la posizione in graduatoria dei padroni di casa.

Le due regine del campionato pareggiano, ma il Lione non riesce ad approfittarne dopo esser stato bloccato sull’1-1 in casa del Lorient (a Gomis risponde Aliadiere). I bretoni e i biancorossoblu mantengono dunque rispettivamente il quarto ed il terzo posto della Ligue 1 poichè il Bordeaux di Gillot non va oltre l’1-1 in rimonta in casa del Brest. Diabatè salva i girondini dopo il vantaggio dei padroni di casa con Basat.

E’ FUGA – In Germania è ufficiale la fuga del Bayern Monaco in vetta alla classifica. Il posticipo domenicale ha infatti visto il crollo dell’unica formazione in grado di tenere il passo dei bavaresi in questo inizio 2012/13, l’Eintracht Francoforte, battuto 2-0 dal redivivo Borussia Moenglabdach (Arango e de Jong all’8′ e al 24′). Il Bayern ha ora cinque punti di vantaggio sui rossoneri e ben nove sui campioni in carica del Borussia Dortmund fermati sull’1-1 dall’Hannover 96 all’AWD-Arena. I padroni di casa colmano l’iniziale svantaggio siglato da Lewandoski grazie ad un goal del subentrato Diouf a quattro minuti dal termine.

Finisce invece 2-2 l’incontro tra Stoccarda e Bayer Leverkusen, con una doppietta a testa per Vedran Ibisevic e Stefan Kießling.

RISPOSTA RED DEVILS – Il Manchester United risponde a Chelsea e Manchester City che nella giornata di sabato avevano vinto abbastanza agevolmente i loro incontri validi per il settimo turno di Premier League. Nel sunday time, lo United si libera dell’ostacolo Newcastle con inaspettata agilità. Al St. James Park infatti i Red Devils vanno in rete tre volte con Evans, Evra e Cleverley, lasciando i padroni di casa a quota zero. Dietro alla squadra di sir Alex Ferguson mantiene il passo il Tottenham che si scuote dalla delusione del pareggio di Europa League contro il Panathinaikos, regolando la pratica Aston Villa con le reti di Caulker e Lennon.

Il Liverpool, reduce dal 2-3 subito ad Anfield dall’Udinese in Europa League, non va oltre un’altra scialba prestazione casalinga chiusa con uno 0-0 contro lo Stoke City. La panchina di Brendan Rodgers è ora più che a rischio. Southampton – Fulham termina invece con un divertente 2-2, firmato dalla doppietta di Jose Fonte per i Saints, e da un goal di Richardson dopo l’autorete di Hooiveld per la compagine di Martin Jol.

Commenti