Il pagellone del mercato invernale 2020 di Serie A: bene Inter e Napoli

Analizziamo i movimenti delle squadre di Serie A dopo la sessione che si è appena conclusa

di Maria Apicella 1 Febbraio 2020 12:56

Si è appena conclusa una sessione di calciomercato assai delicata per gli equilibri di questa Serie A, con un mercato invernale che almeno sulla carta potrebbe restituirci un campionato più interessante. Staremo a vedere quali saranno le risposte sul campo degli acquisti dell’Inter, per quanto concerne la lotta scudetto, senza dimenticare quelli del Napoli, chiamato alla rincorsa per un posto in Europa dopo un girone di andata letteralmente disastroso.

mercato invernale

mercato invernale

Il pagellone del mercato invernale

Inter 7,5: Eriksen è un gran colpo, soprattutto a queste cifre. Figurarsi a gennaio. Resta da capire dove e come si inserirà nel modulo concepito da Conte per questa squadra, anche se da mezzala può dare ugualmente un grosso contributo. Gli esterni Young e Moses, se in condizione, daranno sicuramente una spinta maggiore. Un punto in meno per aver snobbato un vice Lukaku, probabilmente necessario coi tanti impegni in programma per la squadra.

Napoli 6,5: interventi mirati, senza colpi di testa, oltre a creare importanti presupposti anche per la prossima stagione. C’era da sistemare il centrocampo, con Lobotka e soprattutto il sottovalutato Demme che daranno maggiori equilibri, mentre Politano era il giocatore che occorreva per assicurare più imprevedibilità all’attacco. Convince meno Petagna per la cifra sborsata, ma ne riparleremo a giugno.

Juventus 5,5: intelligente la mossa Kulusevski, che ha potenziale elevatissimo, ma anche qui si parla della prossima stagione. Per il resto, solo uscite, a partire da Emre Can che, probabilmente, in un centrocampo già di suo non lunghissimo nelle rotazioni, probabilmente avrebbe fatto comodo. Ottima plusvalenza, dopo averlo preso a zero dal Liverpool, ma soprattutto in Champions si potrebbe pagare l’immobilismo sulla mediana;

Lazio 5: per certi versi è giusto non toccare un giocattolo che funziona benissimo, anche perché non ci sono più le coppe. Tuttavia, un attaccante ed un terzino sinistro avrebbero fatto comodo. Inzaghi deve sperare che Lulic e Immobile non abbiano mai un raffreddore.

Milan 6,5: Ibrahimovic ottima mossa, se non altro per dare una scossa a tutto l’ambiente. Per il resto, solo movimenti secondari e la sensazione che non ci sia ancora un progetto chiaro. In ogni caso, bravi ad aver richiamato lo svedese.

Roma 6: Perez sulla carta è un ottimo colpo, ma è da valutare il suo ambientamento. La sensazione è che Florenzi non sia stato sostituito in modo adeguato e che dietro la squadra sia troppo corta.

Commenti