Il Milan passa anche a Parma

Obiettivo raggiunto per la squadra di Massimiliano Allegri, che ha anche sciupato diverse palle gol. Due traverse per il Parma. Da registrare il ritorno in campo di Gennaro Gattuso.

di Gianni Monaco 17 marzo 2012 20:10

Parma-Milan è l’anticipo della 28.a giornata di Serie A. Padroni di casa subito vivacissimi. Al 10′ Abbiati regala palla a Giovinco, che calcia senza pensarci e tira alto. All’11’ Valdes va via a Muntari e Bonera e dal limite non trova la porta. Al quarto d’ora si vede in attacco il Milan, con Ibrahimovic che di testa serve Emanuelson: sul sinistro al volo dell’olandese, Zaccardo ribatte con le mani. Dal dischetto lo svedese spiazza Mirante e sigla lo 0-1. Le reti potrebbero essere due già al 20′. Clamoroso l’errore di Emanuelson che, a pochi passi dalla porta, spedisce alta la palla dopo la respinta di Mirante: la punizione dal limite era stata ancora di Ibra.

La gara a questo punto si fa più equilibrata e i ritmi diventano blandi. Negli ultimi minuti del primo tempo, però, succede di tutto. Al 39′ Floccari, ottimamente piazzato al centro dell’area, tira debolmente, regalando la palla ad Abbiati. Al 41′ Thiago Silva, di testa, rischia di fare un clamoroso autogol: a salvarlo è la parte alta della traversa. Al 42′ incredibile disattenzione della difesa del Parma, che lascia tutto solo Ibrahimovic davanti a Mirante. Ancora più clamoroso è l’errore dello svedese che, troppo sicuro di sé, si allunga la palla e spreca la colossale occasione. Altre emozioni nel recupero: prima Biabiany, su un tiro-cross dalla destra, sfiora l’incrocio dei pali. Poi El Shaarawy, da posizione defilatissima, colpisce la parte esterna del palo.

La ripresa vede un Parma subito aggressivo e propositivo, anche se incapace di produrre veri pericoli. E allora, al 53′, il Milan a colpire. Lo fa con un contropiede velocissimo, concluso da una galoppatta di Emanuelson, che supera due difensori e il portiere e poi deposita in rete lo 0-2. Poco prima Ibrahimovic, con un bel sinistro, aveva severamente impegnato Mirante. Al 58′ il possibile tris, ma Emanuelson, ottimamente assistito dallo svedese, sciupa tutto da pochi passi. Al 64′ Nocerino, quasi a porta vuota, svirgola il pallone. Al 67′ punizione dai 30 metri di Ibrahimovic e Mirante è bravissimo a opporsi.

Nel finale di gara la reazione d’orgoglio del Parma, che ci prova con una serie di tiri da lontano, trovando la porta in una sola occasione: ottima la risposta di Abbiati a Musacci. Due grandi emozioni negli ultimi istanti: Gattuso torna a giocare dopo ben sei mesi; Floccari colpisce la traversa dopo una girata e un bel sinistro in area.

Termina con lo 0-2 del Milan, che ora può godersi davanti al televisore Fiorentina-Juventus. Prestazione non eccezionale, quella dei rossoneri, che però hanno meritato il successo, confermandosi piuttosto solidi in fase difensiva e infallibili con le piccole.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti