Il Milan supera anche l’ostacolo Lecce

di Gianni Monaco 11 marzo 2012 17:08

Parte benissimo il Milan, complice un Lecce assai timoroso. Già al 7′ Nocerino, su servizio di Ibrahimovic, tenta la conclusione dal limite, trova la deviazione di un difensore avversario e spiazza Benassi: 1-0 per i rossoneri. La squadra di Allegri non si accontenta e vuole spegnere subito ogni velleità leccese. Al 13′, al termine di un’azione molto confusa, Emanuelson si ritrova solo davanti al portiere giallorosso, ma tira centralmente. Al 15′ disastro della difesa leccese, che regala il pallone a Robinho: il brasiliano, lasciato libero, prova un pallonetto, ma non sorprende Benassi. Al 19′ gran lancio di Van Bommel per Ibrahimovic, che scatta sul filo del fuorigioco e poi tira dalla linea di fondo: pallone a girare che per poco non finisce all’angolino. Da questo momento in poi i rossoneri trovano molte più difficoltà ad avvicinarsi all’area avversaria, mentre il Lecce avanza il proprio raggio d’azione. Al 23′, su lancio dalla trequarti di Oddo, Muriel tira al volo dall’area piccola, ma mette alto. Il colombiano mette spesso in apprensione la difesa rossonera, anche se pericoli veri, nella prima frazione, non ne creerà più. È il Milan, allora, a sfiorare il raddoppio. Al 38′ bolide di Robinho dal limite dell’area e pallone che sfiora l’incrocio dei pali. Al 44′ bella azione di Abate, che va in dribbling di destro e calcia di sinistro, trovando però Benussi attento.

Lecce subito molto determinato nella ripresa. I pugliesi fanno possesso e arrivano spesso prima sul pallone. I veri problemi sono quando i giallorossi arrivano al limite dell’area, visto che si trovano di fronte un certo Thiago Silva. La migliore occasione è al 52′: gran sinistro dai 25 metri da parte di Bojinov e risposta di Abbiati. Nel momento forse peggiore per il Milan, arriva il gol. Lo segna Ibrahimovic, al 65′, con un gran destro di controbalzo dal limite su sponda di Emanuelson. Il 2-0 stordisce il Lecce, che non sa più proporsi in avanti con lo stesso vigore di prima. Il Milan potrebbe segnare ancora, ma Emanuelson, Ibrahimovic ed El Shaarawy sprecano davanti a Benassi tre facili occasioni.

Poco male per i rossoneri che – giocando una partita normale – portano a casa il successo e allungano il vantaggio in classifica sulla Juventus. I bianconeri hanno pareggiato 0-0 sul campo del Genoa e ora sono a 4 punti dalla vetta.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti