Il Lione risponde allo ‘scorpione’ Ibra

L'ultima giornata del 2012 sancirà il campione d'Inverno di Ligue 1. Paris Saint Germain e Lione hanno compiuto il loro dovere. Ora tocca al Marsiglia.

di Antonio Pio Cristino 23 dicembre 2012 12:16

La diciannovesima giornata del girone di andata della Ligue 1 2012/13, l’ultima dell’anno solare in corso, incoronerà il campione d’Inverno del campionato transalpino. La sfida è tra Paris Saint Germain e Olympique Marsiglia, impegnato nel posticipo domenicale contro il Saint Etienne, con il Lione a fare da terzo incomodo in caso di arrivo a tre al vertice della graduatoria.

La squadra di Remi Garde ha infatti risposto alla vittoria del Paris SG, 0-3 ottenuto nell’anticipo del venerdì in casa dello Stade Brest, infilando a sua volta tre volte a zero la difesa del Nizza.

IBRA SHOW – Il fattore Ibrahimovic ha regalato ancora una volta spettacolo nell’ultimo turno dell’anno. Il capocannoniere della Ligue 1 ha prima aperto le marcature del Paris Saint Germain in casa del Brest, quindi ha sfiorato una clamorosa doppietta cercando un goal da cartone animato con la mossa dello scorpione. Il tentativo di cuspide mortale ai danni di Thébaux è andato ad un soffio dal successo. Lo Stade Brest, in dieci per l’espulsione di Sissoko, è stato poi travolto dalla rete di Gameiro e dall’autogoal di Mendy.

Il Lione non ci stava a passare il Natale staccato dalla vetta, e ha replicato alla compagine di Carlo Ancelotti con un tris firmato da Lisandro Lòpez, dal veterano Réveillere e dal solito Gomis su calcio di rigore (undicesimo goal in campionato). I biancorossoblu hanno interroto così la striscia vincente della formazione rappresentante della Costa Azzurra dopo otto risultati utili consecutivi.

ZONA EUROPA – Il Nizza si mantiene comunque in orbita Europa League nonostante il sorpasso subito dal Rennes, e l’aggancio avvenuto da parte di Lille e Bordeaux.

Il Rennes ha fatto la voce grossa al ‘Francois-Coty’ di Ajaccio. Il doppio svantaggio iniziale firmato da Mutu Diawara, intervallato dal momentaneo pareggio di Féret su rigore, non ha smontato le velleità degli ospiti che hanno infine dilagato. Alessandrini, Diarra e ancora Féret hanno chiuso la gara sul definitivo 2-4.

Anche la vittoria del Lille è stata roboante, ridimensionando la ripresa dei campioni di Francia in carica del Montpellier. L’autorete di Congré, Payet, Roux e Mendes hanno castigato gli arancio-blu, che hanno limitato il passivo solo nel finale con il sesto goal in Ligue 1 di Camara. Il Montpellier ha disputato l’intero secondo tempo con un uomo in meno per l’espulsione di Belhanda.

Il Bordeaux non è andato invece oltre uno scialbo 0-0 casalingo contro l’ex fanalino di coda Troyes, confermando il cattivo momento di forma complessivo (cinque punti nelle ultime sei gare). Anche il Lorient ha pareggiato in casa contro il Reims, rimontando al 91′ con Pedrinho il precedente 1-2 costruito da Fortes e Courtet, e limitato da Barthelme.

ZONA CALDA – Evian e Sochaux saranno impegnate nelle gare domenicali rispettivamente in casa di Tolosa e Valenciennes. Lo scontro diretto tra Bastia e Nancy è terminato invece a vantaggio dei corsi (4-2), trascinati dalla doppietta di Modeste.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti