Il Barça ne fa 4 al Getafe e riapre la Liga

Catalani ora hanno solo un punto in meno del Real Madrid. In gol Messi, Sanchez(doppietta) e Pedro

di Alessandro Mannocchi 11 aprile 2012 15:16

Il Barcellona si sbarazza 4 – 0 del Getafe e riapre il campionato. Ora i blaugrana sono appena un punto sotto al Real Madrid capolista.

Mister Guardiola ha schierato una formazione super offensiva, con un solo difensore di ruolo considerando le contemporanee assenze di Piquè, Puyol e Dani Alves. Il modulo scelto dal tecnico catalano è il 3 – 3 – 4 con Messi, Pedro, Sanchez e Cuenca in attacco.

Il Barça chiude la gara già nel primo tempo dove domina in lungo e in largo con il suo gioco votato al possesso palla e allo spettacolo. Il vantaggio giunge al 13′ ed è griffato Sanchez: il cileno, dopo aver raccolto uno splendido assist di Messi, si accentra e scaglia un destro imprendibile per il portiere del Getafe Moya. Al 16′ i catalani sfiorano il raddoppio, ma il sontuoso pallonetto di Xavi trova il salvataggio sulla linea di un difensore avversario. Allo scadere della prima frazione di gioco arriva il 2 – 0: azione splendida orchestrata da Iniesta e Messi, con quest’ultimo che di sinistro infila la palla sotto l’incrocio dei pali. Per la Pulce si tratta del 39esimo sigillo stagionale.

Il secondo tempo si apre alla camomilla, infatti non succede praticamente nulla nei primi 25 minuti. Solo al minuto 73 la partita si risveglia dal suo torpore: Cuenca largo a destra pennella uross al bacio per la testa di Sanchez che mette dentro. Per l’ex attaccante dell’Udinese si tratta del decimo gol in campionato alla sua prima stagione in Spagna, non male davvero. Due minuti più tardi la squadra di Guardiola completa la festa con Pedro che ancora di testa fulmina Moya per il definitivo 4 – 0.

Numeri impressionanti per il Barcellona: 165 gol quest’anno al Camp Nou, 19 le partite nelle quali Messi e compagni hanno segnato almeno 4 gol. Ma il dato più importante riguarda i punti in classifica: Real Madrid 79 Barcellona 78.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti