Galliani: “Tutti vogliono Thiago, non riscatto Aquilani e Maxi”

Il difensore brasiliano è il più richiesto della rosa rossonera, soprattutto dai grandi club. Per Aquilani si cercherà una nuova trattativa dal primo giugno.

di Ernesto Vanacore 23 maggio 2012 12:46

Dopo una stagione a dir poco deludente le voci sul mercato del Milan si sono susseguite come un fiume in piena, soprattutto per quanto riguarda i calciatori in partenza e i dolorosi addii.
Proprio per chiarire la situazione sulle cessioni e sul progetto di mercato è intervenuto ai microfoni di Milan Channel lo stesso Adriano Galliani, amministratore delegato rossonero, che da sempre si occupa del calciomercato in prima persona.

Su Ibrahimovic: “Zlatan è venuto a casa mia dopo la gara col Novara: ci ho parlato due ore, sento il suo agente ogni giorno e non mi ha mai parlato di mal di pancia. Thiago Silva? L’assedio è solo su di lui, tutti i big spagnoli e inglesi si sono concentrati su di lui. Con Mancini, però, è stata solo una visita di cortesia. Resterà a Milanello, resisteremo a tutte le tentezioni che ci sono e che sono molto forti. Tutta l’Europa lo vuole, ma noi resistiamo. Ci sono club che hanno una grande disponibilità economica, noi faremo di tutto per tenerlo. Lo stesso discorso vale per Ibra, anche lui resterà al Milan. La frase apparsa su Twitter non è vera”.

Su Tevez: “Noi ci siamo avvicinati e lui ha finto di mostrare interesse solo per farsi aumentare l’ingaggio. E’ un treno oramai passato”.

Su Kolarov: “Non abbiamo mai cercato Kolarov, anche perchè abbiamo già 4 terzini sinistri in rosa: Antonini, Mesbah, Taiwo e Didac Vilà. Se dovesse partire uno di loro cercheremo il sostituto”.

Sugli addii: “Non ho sentito Gattuso, sta facendo il corso da allenatore, gli auguro tutto il bene possibile e sa che qui al Milan troverà sempre casa sua. Per quanto riguarda Nesta non so se è già negli Stati Uniti. Seedorf? Non ci siamo ancora visti, mentre Flamini deve comunicarci se accetterà la proposta di rinnovo”.

Su Maxi Lopez e Aquilani: “Maxi non verrà riscattato, nonostante sia contento di quello che ha fatto. Purtroppo bisogna mettere i giusti pesi sulla bilancia prima di fare un investimento. Anche Aquilani non sarà riscattato, ma dopo il 1° giugno vediamo se riusciamo a trovare un nuovo accordo con il Liverpool. Abbiamo bisogno di lui è l’obiettivo è scendere di prezzo”.

Sull’attacco: “Al Milan non serve un attaccante, sono già 5 e resteranno questi. In questo momento abbiamo l’attacco più forte d’Europa. El Shaarawy sarà totalmente del Milan, mentre Merkel è Genoa al 100%. Stiamo cercando un difensore”

Su Gabriel: “Sarà lui il terzo portiere. Dopo le visite mediche a Milanello raggiungeremo l’accordo economico con il giocatore. Lui ha mostrato il suo completo interesse, così come abbiamo già da tempo l’accordo con la società”.

Su Pato: “Oggi farà l’ultima risonanza magnetica per avere il via libera e considerarlo guarito a tutti gli effetti. Spero davvero che questo martirio finisca il prima possibile.”

Su Robinho: “Per lui ci sono lievi tentazioni dal Brasile, ma resterà al Milan e farà parte dei 5 attaccanti della rosa”

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti