Europa League: l’Udinese va ai sedicesimi

di Ivano Sorrentino 16 Dicembre 2011 0:21

Continuano a fioccare ottime notizie per il calcio italiano in Europa, anche l’Udinese infatti, dopo la Lazio, raggiunge i sedicesimi di finale di Europa League. I friulani hanno affrontato in casa gli scozzesi del Celtic con l’obbligo di ottenere almeno un punto per agguantare il secondo posto del girone e quindi la qualificazione. L’inizio però non è stato facile per i padroni di casa, il Celtic infatti ha iniziato benissimo la partita pressando l’Udinese e vietando ai bianconeri qualsiasi azione offensiva nei primi dieci minuti.

Al 12’esimo però Di Natale viene pescato al limite dell’area e con un pallonetto sfiore il goal. Al 28ìesimo minuto è però il Celtic ad approfittare di uno svarione della retroguardia di casa ed ha insaccare con Hooper la sfera alle spalle di Handanovic. L’Udinese cerca subito di ritrovare il pari ma la sua manovra è spesso macchinosa ed inefficace, per assistere ad un’altra rete bisogna aspettare il 45’esimo quando il solito Di Natale riporta in parità i friulani, si va a riposo sull’1-1.

Nella ripresa la partita diventa molto spettacolare con continui capovolgimenti di fronte. I bianconeri infatti spingono con sempre maggiore insistenza e al 20’esimo sfiorano il goal in una serie di circostanza con Di Natale che colpisce il palo a Forster battuto. Nella prima metà del secondo tempo è un continuo forcing bianconero con il Celtic che si salva in numerose occasioni anche con un pizzico di fortuna. Come spesso accade però se non si segna si è costretti a subire l’ultimo assalto degli avversari, e gli scozzesi si lanciano in attacco negli ultimi dieci minuti. Il Celtic guadagna anche numerosi calcio d’angoli, su uno di questi gli scozzesi reclamano per un presunto fallo di mano ma l’arbitro decide di far proseguire. Finisce con l’Udinese che ottiene una preziosa qualificazione alle spalle dell’Atletico Madrid, in attesa dei sorteggi di domani.

Commenti