El Sharaawy c’è il Parma pure, finisce in parità

I rossoneri passano in vantaggio ma poi si fanno raggiungere dalla rete di Galloppa.

di Ivano Sorrentino 29 Settembre 2012 20:45

Finisce in parità l’anticipo tra Milan e Parma ma al Tardini non sono mancate sicuramente le emozioni. Entrambe le squadre erano alla ricerca di continuità dopo due buone prove: i rossoneri infatti nel turno infrasettimanale avevano avuto la meglio sul Cagliari a San Siro grazie alla doppietta di El Sharaawy, mentre il Parma aveva ottenuto un buon punto sul campo del Genoa. Insomme c’erano tutte le premesse per una bella gara e possiamo dire che le attese della vigilia non sono state deluse dalle due squadre.

Nel primo tempo si è assistito ad un grande equilibrio con le due squadre che provavano ad avere la meglio nonostante le loro manovre fossero fortemente condizionate dal terreno reso viscido dalla pioggia caduta incessantemente sulla città emiliana. Dunque le azioni più importanti sono senza dubbio affidate alle iniziative dei singoli come quelle di Rosi e Pabon da una parte, senza però impensierire troppo Abbiati, ed El Sharaawy dall’altra. Al 42’esimo infatti il numero 92 rossonero parte dalla sua metà campo bevendosi in velocità l’intera retroguardia del Parma, il passaggio al centro però non è calibrato bene e il Milan perde così una grossa opportunità. La prima frazione si conclude così sul risultato di 0-0.

Nel secondo tempo arrivano le emozioni più grandi: al 50’esimo ecco che i rossoneri passano in vantaggio grazie al solito El Sharaawy che sfrutta un contropiede ben orchestrato dallo spagnolo Bojan e deposita il pallone alle spalle del portiere di casa Mirante. Il gol rossonero invece che galvanizzare ancora di più gli ospiti ha il merito di scuotere il Parma che, grazie anche alla spinta dei suoi sostenitori, si getta subito in avanti alla ricerca del pareggio. Ed infatti circa dieci minuti più tardi Galloppa direttamente da calcio di punizione batte Abbiati facendo esplodere lo stadio. Finisce così 1-1, un risultato tutto sommato giusto.

Commenti