Serie A, il Milan non si ferma più: anche il Genoa ko

I rossoneri espugnano Marassi collezionando il decimo risultato utile consecutivo: decidono Pazzini e Balotelli.

di Antonio Ferraro 9 marzo 2013 20:19

Nell’anticipo della 28esima di Serie A il Milan batte il Genoa 2-0 grazie alle reti di Pazzini e Balotelli. Decimo risultato utile consecutivo per i rossoneri (7 vittorie e 3 pareggi), che consolidano il terzo posto in classifica. La vittoria di Marassi dà morale alla squadra di Allegri in vista del ritorno degli ottavi di Champions contro il Barcellona (martedì ore 20:45).

PRIMO TEMPO – Nella sfida degli ex (Borriello e Antonelli da una parte, El Shaarawy, Constant, Amelia e Boateng dall’altra), i padroni di casa si presentano con Bertolacci alle spalle di Borriello, mentre Allegri schiera il tridente pesante formato da Niang, Pazzini ed El Shaarawy. Il primo squillo del match è dei rossoneri: al 20′ Niang scarica un gran destro dal limite, ma Frey fa un gran balzo e respinge. Passa un giro di orologio e la squadra di Allegri va in vantaggio: cross dalla destra di De Sciglio, la palla arriva a Pazzini, che appena dentro l’area di rigore esplode una gran bomba: palla sulla traversa e poi in rete.

Un minuto dopo lo stesso Pazzini, toccato duro da Portanova (ammonito) due minuti prima del gol, è costretto a uscire. Al suo posto entra Balotelli. Super Mario conferma subito la sua indole bellicosa beccandosi il giallo dopo 30 secondi dal suo ingresso in campo (intervento in ritardo su Tözsér). La prima reazione degna di nota del Genoa arriva al 38′: punizione dalla sinistra di Vargas, palla a Borriello, che al volo manda di poco alto.

SECONDO TEMPO – Altra tegola per il Milan: dopo Pazzini si fa male anche Mexes. Al posto del francese c’è Yepes. La prima chance è del Genoa, con Bovo che al 4′ coglie un palo clamoroso direttamente da calcio di punizione (Abbiati in ritardo). All’8′ Balotelli calcia di poco alto dal limite. Subito dopo è il turno Borriello, che approfitta di un rimpallo e ci prova con il sinistro: Abbiati blocca senza problemi. Al quarto d’ora grande azione personale di Flamini, che supera un paio di avversari, arriva al limite dell’area e scaglia un tiro sul palo lontano, ma Frey si allunga e manda miracolosamente in angolo.

Il portiere francese, però, non può nulla qualche secondo dopo: sugli sviluppi del corner, Zapata inventa un assist per Balotelli, che insacca di destro da posizione defilata. Al 20′ il Milan rimane in 10: fallo di Bovo su Constant; il terzino rossonero, già ammonito, reagisce e si becca ingenuamente il secondo giallo. La superiorità numerica scuote il Genoa, che a cavallo della mezz’ora sfiora il gol in due occasioni: Abbiati è chiamato agli straordinari prima su Granquist, poi su Jorquera. I rossoblu continuano a spingere, ma l’arrembaggio non produce gli effetti sperati: finisce 2-0 per il Milan. Il Barcellona è avvisato.

Questo il tabellino del match:

Genoa (3-5-1-1): Frey; Granqvist (Jankovic, 77′), Portanova, Moretti; Cassani (Immobile, 58′), Bovo (Jorquera, 68′), Tözsér, Vargas, Antonelli; Bertolacci; Borriello. A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Ferronetti, Pisano, Rigoni. All.: Ballardini

Milan (4-3-3): Abbiati; De Sciglio, Mexes (Yepes, 46′), Zapata, Constant; Flamini, Montolivo, Muntari; Niang, Pazzini (Balotelli, 24′), El Shaarawy (Abate, 67′). A disp.: Amelia, Gabriel, Zaccardo, Ambrosini, Traorè, Nocerino, Boateng, Bojan, Robinho. All.: Allegri

Arbitro: Damato di Barletta

Marcatori: Pazzini al 22′, Balotelli al 60′

Ammoniti: Portanova, Bovo e Antonelli (G); Balotelli e Flamini (M) – Espulsi: Constant (M)

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti