Disastro Milan al Camp Nou, addio Champions

Rossoneri travolti dal Barcellona nel ritorno degli ottavi. La remuntada è firmata da Messi (doppietta), Villa e Jordi Alba.

di Antonio Ferraro 13 marzo 2013 8:15

La grande impresa non riesce al Milan nel ritorno degli ottavi di Champions. Al Camp Nou il Barcellona si impone con un netto 4-0, mortificando le velleità di qualficazione della squadra di Allegri. La remuntada blaugrana è firmata da una straoridinaria doppietta di Messi e dai sigilli di Villa e Jordi Alba.

PRIMO TEMPO – Rispetto alla gara di andata due i cambi nel Milan: Flamini per Muntari e Niang per Pazzini. Idem per il Barcellona: Mascherano sostituisce Puyol e Villa prende il posto di Fabregas.

L’inizio è da incubo per il Milan, perché al 5′ il Barça è già in vantaggio: dopo un fitto scambio con Xavi, Messi controlla appena dentro l’area e lascia partire un gran destro a giro che lascia di sasso Abbiati. 1-0 per i blaugrana e partenza in salita per i rossoneri, troppo frenetici e intimoriti. Il Barcellona ne approfitta, schiacciando Montolivo e compagni nella propria metà campo.

Al 13′ padroni di casa vicini al raddoppio: botta di Messi, Abbiati manda miracolosamente sulla traversa, sulla ribattuta si avventa Pedro, che di testa spedisce sull’esterno della rete. Il portiere rossonero salva ancora al 16′, deviando in angolo una rasoiata di Xavi. Il Barcellona è feroce e determinato, il Milan sembra incapace di reagire.

Finalmente al 33′ si vede anche la squadra di Allegri: iniziativa di El Shaarawy, che parte da sinistra, salta Piquè, si accentra e calcia con il destro, ma Valdes blocca senza problemi. Il Barcellona rallenta i ritmi e il Milan viene fuori, sfiorando il pari al 38′: Niang si invola in campo aperto, ma a tu per tu con Valdes manda incredibilmente sul palo. La legge del gol mangiato gol subito presenta il conto un minuto dopo: Iniesta ruba palla ad Ambrosini a centrocampo e serve Messi, che di sinistro trafigge Abbiati. 2-0 all’intervallo e tutto da rifare per il Milan.

SECONDO TEMPO – Tanto per cambiare la ripresa inizia con il Barcellona in avanti: Messi si invola verso la porta, supera un avversario e calcia con il sinistro, ma Abbiati blocca in scioltezza. Al 10′ i blaugrana completano la remuntada: filtrante di Iniesta, Constant buca la scivolata, la palla arriva a Villa, che di destro insacca sul secondo palo.

Al quarto d’ora Allegri prova a dare la scossa ai suoi inserendo Robinho e Muntari per Ambrosini e Niang. Al 17′ Messi continua il suo show personale: la Pulce stoppa di petto e al volo manda di poco alto sopra la traversa. Alla mezz’ora entra il grande ex Bojan Krkic (fuori Flamini). Proprio l’attaccante catalano propizia l’occasione più pericolosa del Milan nella ripresa, servendo in area Robinho, che gira in porta ma viene murato dall’intervento in extremis di Jordi Alba (37′).

Ma non c’è niente da fare, il Barça è troppo superiore. E, così, al secondo minuto di recupero arriva il colpo del ko: Messi lancia Sanchez in contropiede, il cileno serve dall’altra parte Jordi Alba, che tutto solo supera Abbiati.

Questo il tabellino del match:

Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Mexes, Zapata, Constant; Flamini (Bojan, 74′), Montolivo, Ambrosini (Robinho, 60′); Boateng, Niang (Muntari, 60′), El Shaarawy. A disp.: Amelia, Bonera, De Sciglio, Nocerino. All.: Allegri

Barcellona (4-3-3): Valdes; Dani Alves, Mascherano (Puyol, 77′), Piqué, Jordi Alba; Xavi, Busquets, Iniesta; Pedro (Adriano, 83′), Messi, Villa (Sanchez, 74′). A disp.: Pinto, Song, Tello, Fabregas. All.: Roura

Arbitro: Kassai (Ungheria)

Marcatori: Messi al 5′ e al 39′, Villa al 55′, Jordi Alba al 92′

Ammoniti: Pedro (B); Boateng, Flamini e Mexes (M)

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti