Colpaccio Chelsea!

I Blues dilagano in rimonta in casa del Tottenham. Le due di Manchester resistono. Risorge il Liverpool, mentre cade l'Arsenal contro il Norwich.

di Antonio Pio Cristino 21 Ottobre 2012 13:14

Uno spettacolare Chelsea, trascinato da un Juan Mata in stato di grazia, espugna il ‘White Hart Lane’ nel derby di Londra contro il Tottenham Hottspur. Gli speroni allenati dall’ex Villas-Boas sono stati travolti dai Blues nonostante fossero riusciti ad andare in vantaggio all’inizio del secondo tempo grazie a Gallas e Defoe (il difensore Cahill aveva aperto le marcature per il Chelsea nel primo tempo). A quel punto Mata ha guidato la rimonta dei campioni di Europa in carica con due reti in tre minuti tra il 66′ e il 69′, prima del definitivo 2-4 firmato da Sturridge al 91′ su assist ancora di Mata. Il Chelsea fortifica così il primato nella Premier League 2012/13 dopo otto giornate ed elimina virtualmente una delle potenziali contendenti, il Tottenham, dalla lotta per il trofeo finale.

Dietro la formazione di Di Matteo, le due squadre di Manchester mantengono le distanze ed il secondo posto in comune in classifica. Lo United di sir Alex Ferguson batte 4-2 lo Stoke City grazie ad un Wayne Rooney in grande spolvero. L’attaccante inglese prima propizia l’inaspettato vantaggio ospite con un autogoal, quindi pareggia il conto delle reti ed infine sigla il 4-2 definitivo al 65′, dopo la paura procurata dal 3-2 di Michael Kightly. Le altre due reti dei Red Devils portano le firme di Robin Van Persie e Danny Welbeck.

Il City invece riesce a superare il sempre più positivo West Bromwich Albion solo in pieno recupero e al termine di una rimonta. I biancoblu allenati da Steve Clark erano infatti riusciti a portarsi in vantaggio grazie al terzo goal stagionale di Shane Long, quindi la mossa vincente è stata quella di Roberto Mancini che ha inserito Edin Dzeko a undici minuti dal termine del match. La punta bosniaca ha ripagato la fiducia concessale, prendendosi la sua piccola rivincita per l’esclusione dall’undici titolare siglando l’1-1 un minuto dopo il suo ingresso in campo, e il definitivo 1-2 al 92′. Dzeko diventa quindi il capocannoniere dei Citizens con cinque reti in Premier League nonostante non sia il titolare in attacco nelle gerarchia del suo allenatore.

TONFO ARSENAL – Ancora una rete di Grant Holt, ma questa volta decisiva, decide la sfida tra Norwich City e Arsenal. La punta gialloblu era infatti andata in goal nelle precedenti due gare contro Chelsea e Liverpool, entrambe terminate con la sconfitta della sua squadra. Questa volta il terzo goal stagionale dell’inglese vale al Norwich una vittoria scaccia-crisi dopo tre KO consecutivi. In crisi, almeno in classifica, ci va invece l’Arsenal che precipita a meno dieci dalla vetta.

Si rialza invece il Liverpool che elimina il Reading con un goal del diciottenne anglo-giamaicano Raheem Sterling. Per il giovane esterno offensivo dell’Under 21 inglese si è trattato del primo centro dopo sette presenze.

Fulham e Swansea City vincono le loro rispettive gare casalinghe contro Wigan e Aston Villa. I Villans di Birmingham sprofondano in piena zona retrocessione dopo aver collezionato la terza sconfitta nelle ultime quattro gare, con sole due reti siglate a fronte delle otto subite.

Il Southampton di Ramirez crolla invece in casa del West Ham lasciando via libera alle velleità di classifica degli Hammers. I rossoblu si sono imposti 4-1 con i goal di Noble, doppietta, Nolan e Maiga (Lallana peri Saints).

POSTICIPI – L’Everton potrebbe avvicinarsi alla coppia di Manchester nel caso riuscisse ad avere la meglio sul QPR in uno dei due posticipi dell’ottava giornata, mentre Sunderland contro Newcastle completerà il programma odierno.

Commenti