Chiellini parla della sua condizione fisica in vista della Germania

Il difensore italiano ha subito un infortunio e potrebbe saltare l'importante gara contro i tedeschi.

di Ivano Sorrentino 25 giugno 2012 19:15

Giorgio Chiellini è stato uno dei titolari della nostra nazionale per le prime due gare, salvo poi infortunarsi nella gara contro l’Irlanda. Il centrale della Juventus dunque ha saltato la partita di ieri contro l’Inghilterra, tuttavia la sua assenza non ha pesato molto sugli equilibri del match in quanto i due centrali azzurri Barzagli e Bonucci sono stati autori di una grande prestazione. Chiellini però ora potrebbe essere davvero utile in quanto, a causa dei 120 minuti giocati, molti giocatori italiani avranno bisogno di tirare il fiato.

Inoltre lo stesso giocatore vuole al più presto tornare in campo per dare man forte agli azzurri in una gara che si preannuncia già molto difficile:E’ normale che sia una sfida difficile, in una semifinale di un Europeo è logico trovare squadre forti. Noi giocheremo con le nostre qualità, sapendo che la Germania è una buona squadra, ma sono fiducioso che faremo una grande partitaPrepareremo la partita nel dettaglio in questi giorni abbiamo visto gli incontri della Germania, sappiamo che giocano bene. Assieme alla Spagna oggi è la nazionale più forte d’Europa. Bissare il 2006? Lo spero…“.

Dopo aver parlato del match contro la Germania il difensore parla anche della sua condizione fisica, che sembra essere ritornata su buoni livelli: “In questi giorni ho lavorato a parte. Oggi mi sento già molto meglio e non vedo l’ora di scendere in campo per dare il mio contributo alla squadra in quella che sarà sicuramente una delle gare più importanti della mia carriera”. Insomma Chiellini e pronto e ora la palla passa al commissario tecnico Cesare Prandelli, vedremo dunque se il ct deciderà di schierare il rientrante Chiellini o si affiderà nuovamente alla coppia Bonucci-Barzagli che ha ben figurato ieri sera contro gli inglesi. “Squadra che vince non si cambia” vedremo se la penserà così anche il nostro Prandelli.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti