Chi è Marco Verratti, il nome nuovo della Nazionale di Prandelli

Il regista del Pescara è stato inserito nella lista dei 32 per gli Europei. Grande gioia per il giovanissimo atleta.

di Alessandro Mannocchi 14 maggio 2012 12:20

Un calciatore che milita in serie B è stato convocato nella Nazionale maggiore. Non è fantascienza ma pura realtà da ieri sera, quando il ct Cesare Prandelli nella lista dei 32 preselezionati per gli Europei ha inserito il centrocampista del Pescara Marco Verratti.

“Se è un sogno spero di non svegliarmi – queste le prime parole del giocatore una volta appresa la notizia  –  Con l’occasione ringrazio veramente tutti quelli che hanno creduto in me e la mia famiglia che mi è stata sempre vicino. Ringrazio il Pescara che mi ha dato la possibilità di crescere come calciatore e come persona; ringrazio tutti gli allenatori che ho avuto, mister Zeman che mi dà sempre ottimi consigli. Sono felice, ma con i piedi per terra continuo a lavorare per dare sempre il massimo. Perché adesso c’è da raggiungere un altro obiettivo ancora più importante: arrivare in serie A con la squadra della mia città”.

Ripercorriamo l’escalation di Verratti, primo calciatore nella storia del Pescara ad indossare la maglia azzurra. Il giovanissimo talento di Manoppello  ha iniziato questa stagione indossando la maglia della Under 20, poi è stato chiamato da Ciro Ferrara nella Under 21 e dopo solo due presenze fa il grande salto. Prandelli lo ha inserito contro ogni pronostico nella lista dei 32 giocatori che prenderanno parte al raduno di preparazione per i Campionati Europei in programma in Polonia e Ucraina.

Al momento appare improbabile che Verratti disputi gli Europei del prossimo giugno, ma la convocazione è un riconoscimento al sua classe purissima e alle sue doti tecniche fuori dal comune.Una piccola speranza c’è. Infatti Riccardo Montolivo, unica alternativa a sua maestà Andrea Pirlo, è alle prese con un fastidioso infortunio. Se lo stop dovesse essere più serio del previsto, Verratti potrebbe essere davvero preso in considerazione da Cesare Prandelli.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti