Verratti al PSG, le parole del giocatore su Facebook

Il giovane giocatore del Pescara Marco Verratti dopo la cessione al PSG saluta i suoi vecchi tifosi su Facebook.

di Ivano Sorrentino 18 Luglio 2012 3:09

Marco Verratti è ufficialmente un giocatore del PSG. Il giovane centrocampista ex Pescara dunque ha la grandissima opportunità di giocare con quelli che al momento sono i giocatori più forti del panorama calcistico nazionale. Il giovane giocatore tuttavia ha voluto salutare tutti i suoi concittadini pescaresi e i tifosi che l’hanno seguito in questi anni e per farlo si è affidato alla sua pagina ufficiale sul noto social network Facebook. Queste le parole di Verratti:

Non so da dove iniziare.
Forse da dove sono partito: Pescara.
Per me è la maglia che mi rimarrà stampata per sempre sulla pelle, la maglia della mia città e del mio cuore. 
La maglia con cui ho vinto due campionati e la maglia che mi ha fatto conquistare la nazionale.
Pescara è la città che mi ha visto crescere e che mi ha dato l’opportunità di diventare un calciatore, abbracciato dal calore della gente, dall’amore della mia famiglia e dall’affetto dei miei amici e dei miei compagni di squadra.
In questi giorni ho sentito tanti discorsi su di me e sul mio futuro: quello che so è che ho 19 anni che certe esperienze capita di viverle poche volte nella vita e quando se ne ha l’occasione bisogna coglierla al volo.
Sappiate che quando vi ho detto che il mio sogno di bambino era giocare con il Pescara in serie A, non mentivo, ma giocare con il Psg è un’opportunità per me, per la mia famiglia e per il Pescara.
Vi abbraccio tutti a partire da chi mi ha sostenuto in questa scelta di vita e che ha compreso le mie ragioni, e anche a chi, non conoscendomi, non ha avuto parole amorevoli nei miei confronti.
Voi sarete sempre con me, insieme ai miei affetti più cari.
So che sapete che è la verità.
Appena avrò un momento libero tornerò a Pescara per tifare ancora con voi.
Per sempre vostro
Marco

Insomma un bel gesto di Verratti per salutare con affetto tutte le persone che hanno sempre creduto in lui.

Commenti