Cassano: “Se la Fiorentina chiama, vado subito”

di David Spagnoletto 10 Giugno 2011 9:56

Se la Fiorentina chiama, vado subito”. E’ la confessione fatta da Antonio Cassano a due compagni nel ritiro della Nazionale. Il giocatore ha capito che avrà poco spazio nel secondo Milan targato Allegri. Motivo per cui ha mandato un messaggio alla società gigliata, che sta pensando a lui per sostituire il partente Mutu e avviare quel processo di rinnovamento che ha in mente il ds Pantaleo Corvino.

Nelle scorse settimane, l’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, ha provato a spegnere il caso-Cassano, ma in queste ore ci ha pensato proprio Fantantonio ad alimentare le voci di un suo addio alla Milano rossonera. A far scattare la decisione di Cassano sono state le parole del ct Cesare Prandelli, che ha detto di voler puntare su calciatori titolari o che disputino molti match nei rispettivi club per avere nel prossimo Europeo atleti capaci di sostenere la fatica. Parole che hanno portato l’ex Roma e Real Madrid a pensare di lasciare il Milan e a strizzare l’occhio alla Fiorentina, considerata un’ottima opportunità sia a livello personale che professionale.

Firenze dista 200 km da Genova, dove vive la moglie del talento di Bari Vecchia. In più, nel capoluogo toscano potrebbe ritrovare un’atmosfera simile a quella della Sampdoria, squadra con cui ha ritrovato il grande calcio dopo la brutta esperienza spagnola con la maglia delle Merengues.

Commenti