Calciomercato: i nomi più caldi di quest’estate

Si attende solo l'Europeo per scovare qualche nuovo campione e per far lievitare i prezzi di molti calciatori, intanto già circolano i nomi più scottanti.

di Ernesto Vanacore 23 Maggio 2012 14:25

In attesa di conoscere quale sarà il futuro della nostra Nazionale all’Europeo di Polonia e Ucraina, il ritiro di Prandelli è già cominciato, così come quello di tutti gli altri tecnici delle altre nazionali partecipanti. Anche i direttori sportivi dei maggiori club italiani si stanno muovendo alla ricerca di colpi ad effetto per l’imminente sessione di mercato.
Sicuramente alcuni cartellini varieranno di prezzo in modo sproporzionato in seguito agli Europei, ma ciò non impedisce di individuare quali saranno i nomi più caldi del prossimo mercato.

Il primo della lista è Mauricio Isla (classe ’88) dell’Udinese. Il centrocampista, che si adatta benissimo a giocare come terzino destro, è molto seguito da Napoli, Inter e Roma, e l’impressione è che il club bianconero voglia cederlo al miglior offerente come ha sempre fatto con i giovani così promettenti. La famiglia Pozzo lo valuta almeno 15 milioni di euro e probabilmente riusciranno ad incassarne circa 20 sfruttando l’ampia concorrenza per il calciatore.
Altro prezzo pregiato della squadra friulana è Kwadwo Asamoah (24 anni), centrocampista ghanese. Il suo prezzo è lo stesso del collega cileno e su di lui c’è il forte interesse di Juventus, Inter e Manchester United (forse la meta preferita del calciatore).

Nome importante del nostro calcio probabilmente in partenza dal Parma è Sebastian Giovinco (25 anni), finalmente pronto ad approdare in una big d’Italia o d’Europa. La sua valutazione è di 20 milioni di euro e la Juventus dovrebbe risolvere la comproprietà con gli emiliani a suo favore. Su di lui c’è il forte interesse di Napoli (che lo vede come nuovo Lavezzi) e del Manchester City.

Per quanto riguarda il club partenopeo, come ogni anno c’è l’interesse dei maggiori club d’Europa per i tre tenori, Ezequiel Lavezzi (classe ’85), Edinson Cavani (classe ’87) e Marek Hamsik (25 anni). L’argentino verrà probabilmente ceduto per una cifra intorno ai 30 milioni (cifra pari alla sua clausola rescissoria) e i club più interessati sono il PSG e l’Inter. L’uruguaiano è invece cercato fortemente dalla Juventus e in secondo piano dal Manchester City ma la sua cessione è davvero improbabile. Il centrocampista slovacco è invece cercato da Milan e Chelsea ma non partirà per una cifra inferiore ai 35 milioni.

In caso di partenza di uno dei tre potrebbe arrivare dalla Fiorentina il trequartista montenegrino Stevan Jovetic (23 anni). Il suo valore non scende al disotto dei 25 milioni di euro e su di lui c’è anche il forte interesse della Roma.
Oltre a lui, c’è anche un altro trequartista che fa gola alle maggiori squadre europee. Si tratta di Wesley Sneijder (classe ’84), numero 10 dell’Inter. La sua valutazione si aggira intorno ai 18 milioni e potrebbe essere ceduto allo Zenit di Spalletti (che punta molto sull’ingaggio da offrire al calciatore) oppure al Chelsea di Abramovich.

Ultimo, ma non meno importante, è il caso di Mattia Destro (21 anni), attaccante in forza al Siena ma in comproprietà col Genoa. Già convocato da Prandelli per la lista ampia in vista dell’Europeo, su di lui ci sono le maggiori squadre italiane, dalla Juventus, all’Inter e alla Roma. I bianconeri e i rossoblu non hanno risolto la comproprietà e il caso potrebbe risolversi alle buste. Chi dovrebbe ottenere il suo cartellino dovrebbe riuscire a rivenderlo per una cifra non inferiore ai 15 milioni di euro.

Commenti