Calciomercato: Roma, sarà rivoluzione

Tutti i reparti devono essere rafforzati, vista la deludente stagione della squadra giallorossa, che rischia di uscire anche dalle coppe europee. Per l'attacco piacciono Hernandez (Palermo) e Destro (Siena).

di Gianni Monaco 27 marzo 2012 12:00

Mancano nove partite al termine della stagione e la Roma ha ormai una sola chance per cercare di salvare la faccia. La qualificazione alla prossima Europa League è d’obbligo, ma non è assolutamente scontata, visto che il Catania e l’Inter sono a un passo dal sesto posto. Ma al di là di come si piazzeranno i giallorossi, è evidente a tutti che sarà necessaria un’altra rivoluzione dopo quella della scorsa estate. Troppi i giocatori avanti con l’età, troppi i calciatori che non hanno nessuna continuità di rendimento.

Uno dei nomi che si fa da più tempo per rinforzare l’attacco è Abel Hernandez. Il problema è che l’attaccante del Palermo costa parecchio: 18 milioni di euro ha spiegato il suo procuratore.

Non è molto più basso, anzi, il prezzo del cartellino di Mauricio Isla. Il centrocampista dell’Udinese, attualmente infortunato, è seguito sia dalla Roma, che dall’Inter. Lascierà i friulani a giugno ed è facile prevedere che ci sarà un’asta.

Altri giocatori osservati da vicini dai dirigenti dei giallorossi sono: Destro, Eriksen, Garay, Otamendi e Paulinho. A necessitare di essere rinforzati sono tutti i reparti. Ma è in particolare la difesa a preoccupare. L’unico a salvarsi, in questa stagione, è stato Heinze, che però ha già 34 anni.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti