Calciomercato, deciso il futuro di Krasic

di Gianni Monaco 24 Febbraio 2012 10:21
Spread the love

Non avrà appassionato quanto quella con al centro Carlos Tevez, ma anche quella con Milos Krasic è stata a suo modo una telenovela. Il serbo, che era stato il principale acquisto della Juventus nell’estate del 2010, è finito nel dimenticatoio con Antonio Conte. Il tecnico ritiene Krasic l’ultimo degli esterni a sua disposizione, dopo Pepe, Estigarribia, Lichtsteiner, De Ceglie e Giaccherini. Impossibile, in queste condizioni, trovare spazio. E di fatti l’ex del Cska Mosca ormai vede il campo solo da lontano. La Juventus voleva sbarazzarsi di lui. Ma le offerte non sono state all’altezza della situazione, segno che l’interesse per Krasic è ormai a picco (e pensare che nel 2010 lo voleva mezza Europa).

Dejan Koksimovic, agente del centrocampista, ha così spiegato il no allo Zenit San Pietroburgo:

“Krasic, almeno per ora, in Russia non ci vuole tornare – ha spiegato il manager a calciomercato.com – in tutta questa storia i soldi non contano niente. A gennaio i club russi e il Fenerbahçe erano le uniche società disposte a prenderlo a titolo definitivo, ma il giocatore, se deve lasciare l’Italia, è disposto a farlo solo per un campionato di uguale livello rispetto alla Serie A. Non credo Milos abbia fatto la scelta migliore, restando a Torino. Però rispetto questa decisione”.

L’addio di Krasic pare solo rimandato a giugno. Anche se il caso Amauri, ora alla Fiorentina, dimostra come non è affatto semplice sbarazzarsi di un giocatore che non si vuole più.

Commenti