Bundesliga: l’arbitro tenta il suicidio, partita rinviata

La partita tra Colonia e Mainz rinviata a causa del tentato suicidio dell'arbitro designato per il match, Babak Rafati. L'arbitro, stimato direttore di banca di Hannover, è stato trovato con i polsi tagliati in una stanza d'albergo. Non si conoscono i motivi alla base del tragico gesto.

di Simona Vitale 19 novembre 2011 19:21

E’ successo davvero in Germania, dove una partita della Bundesliga – la massima serie calcistica tedesca – è stata rinviata a causa del tentato suicidio dell’arbitro. La partita tra Colonia e Mainz, valida per la 13esima giornata, è stata annullata 40 minuti prima del suo inizio, giacchè l’arbitro designato, Babak Rafati, è stato trovato coi polsi tagliati in gravi condizioni nella sua stanza d’albergo.

L’arbitro è stato poi immediatamente trasportato in ospedale. Ai tifosi presenti nello stadio di Colonia è stato detto, inizialmente, che l’arbitro non si era presentato e che non era stato possibile trovare un sostituto entro breve tempo. Subito è partito il coro di fischi. Solo quando è iniziata la diretta Pay tv Sky della Bundesliga si è appresa la tragica notizia.

Babat Rafati, 41 anni, è uno stimato direttore di banca di Hannover. Tra l’altro è uno degli arbitri più apprezzati della Bundesliga.  Ha arbitrato dal 2005 ben 84 partite nella massima divisione e 2 gare internazionali. Il suo esordio, strana coincidenza, avvenne proprio nel 2005 con la partita Colonia-Mainz.

Non si conoscono i motivi alla base del tragico gesto nè, tantomeno, come riferisce il presidente della società dilettantistica presso cui è tesserato – il Niedesachsen Doehren – se l’arbitro soffrisse di problemi di depressione. Rafati è adesso fuori pericolo, sebbene non siano stati forniti ulteriori dettagli sulle sue condizioni.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti