Australia, subito ko per il Sydney di Del Piero

Esordio negativo per l'ex capitano bianconero: la sua squadra perde 2-0 in casa del Wellington Phoenix.

di Antonio Ferraro 6 Ottobre 2012 12:50

Inizia male il cammino di Alex Del Piero con la maglia del Sydney FC. La squadra dell’ex capitano della Juventus ha perso ieri 2-0 in casa dei neozelandesi del Wellington Phoenix nell’esordio nella A-League australiana.

Nonostante la presenza del ex juventino, l’affluenza allo Westpac Stadium non è numerosissima: solo 12.000 presenze in un impianto che può ospitare 36.000 spettatori. ‘Pinturicchio’ viene mandato in campo dal primo minuto dal tecnico Ian Crook. Nel 4-2-3-1 è il trequartista centrale alle spalle dell’altro acquisto Lovrek. Alex si comporta già da leader, tanto che gli altri giocatori del Sydney lo cercano in continuazione. L’ex bandiera bianconera si impegna tanto, corre e rientra spesso a centrocampo, facendo valere il suo maggior tasso tecnico. Ma da subito si capisce che a fare la partita sarà la squadra di casa.

Dopo un quarto d’ora il primo gesto tecnico dell’ex capitano bianconero: dribbling con tunnel e destro da fuori area che però non inquadra la porta. Da quel momento in poi le poche occasioni del Sydney passano tutte dai suoi piedi. Il Phoenix, però, ha una marcia in più e dopo il palo colpito da Totori arriva al gol al 43′ del primo tempo con Huysegems. Del Piero prova a scuotere i suoi e poco prima dell’intervallo serve bene Mallia che però non riesce a segnare il pareggio.

Anche nella seconda frazione di gioco l’ex bianconero cerca di ispirare la manovra degli australiani, ma è sempre il Wellington a essere pericoloso. Il raddoppio dei padroni di casa arriva inesorabile alla mezz’ora con Fenton. La reazione del Sydney è affidata ancora ad Alex Del Piero, che due minuti dopo è protagonista con uno spunto personale e un altro destro dal limite che finisce non lontano dal palo della porta del portiere avversario. Poi solo qualche occasione per il Phoenix per siglare la terza rete.

Commenti