Zeman non fa sconti, neanche a Totti

L'allenatore boemo ha bacchettato il capitano e l'ha sostituito durante una partita amichevole giocata ieri.

di Ivano Sorrentino 15 Luglio 2012 14:03

Come ormai è noto Zdenek Zeman è un allenatore che punta moltissimo sulla corsa e sulla condizione fisica, caratteristiche fondamentali nel calcio di oggi. La sua Roma dunque deve essere in grado di correre per oltre 90′ minuti, mettendo in scena un calcio veloce e vivace anche se secondo l’allenatore boemo i suoi giocatori sono ancora lontani dall’obbiettivo.

La Roma infatti continua a svolgere a ritmi serrati la preparazione in vista della prossima stagione e ieri ha anche giocato una gara amichevole contro una rappresentativa locale. Secondo Zeman però i giocatori giallorossi non hanno corso abbastanza, e l’allenatore boemo si è rivolto sopratutto a Francesco Totti che è stato sostituito proprio per mancanza di fiato. In molti dunque hanno chiesto all’allenatore il perchè di questa sostituzione, ma Zeman ha risposto pacatamente per nulla condizionato dal timore reverenziale verso un giocatore importante come Totti:

Perché Totti ha giocato solo 37 minuti? Volevo che si scambiasse di posizione con Osvaldo, ma lui mi ha detto che a sinistra non ce la faceva. E l’ho cambiato. In campo non ce la faceva nessuno, ma si trattava di stringere i denti — continua Zeman, riferendosi a Totti — Non sono seccato per il suo atteggiamento, lo capisco. Per ora non siamo in grado di giocare la partita. Non abbiamo ritmo, non abbiamo mai riposato, in mattinata avevamo fatto 7,5 chilometri di corsa. Qualche giocatore stringe i denti e si sacrifica  quelli più bravi non riescono a rendere per quello che vogliono. Ma tutti devono dare il massimo a prescindere dal nome che portano dietro la maglia”.

Insomma Zeman sembra da subito mettere le cose in chiaro pretendendo dai suoi giocatori un grandissimo impegno e costanza negli allenamenti. Ovviamente nel caso di Totti c’è la componente dell’età da non sottovalutare, il capitano infatti non è di certo giovanissimo e vedremo se riuscirà a sostenere i pesanti ritmi della preparazione di Zeman.

Commenti