Zarate tornerà alla Lazio, l’Inter non lo riscatta

Il giocatore argentino, viste le prestazioni discutibili, non sarà riscattato dall'Inter e quindi, alla scadenza del prestito a fine stagione, sarà libero di ritornare alla Lazio.

di Ivano Sorrentino 21 marzo 2012 12:47

Se per l’Inter questa stagione è stata un vero flop la colpa è anche di alcuni calciatori che, arrivati con numerosi proclami, si sono poi rivelati al di sotto delle aspettative rappresentando una vera e propria delusione per i tifosi. Oltre all’acquisto discutibile di Forlan, l’Inter nel suo pacchetto avanzato aveva anche deciso di prelevare con la formula del prestito dalla Lazio l’argentino Mauro Zarate. Il giocatore infatti aveva fatto vedere indubbie qualità con il team biancoceleste, anche se spesso il suo carattere burrascoso l’aveva portato a litigare con il tecnico Eddi Reja.

L’attaccante però non ha trovato nell’Inter l’ambiente ideale per il suo rilancio: capitato anche in un momento difficile per la società, e avendo dovuto cambiare due allenatori, Zarate non si è integrato appieno nella squadra giocando solamente rari spezzoni di partita e non riuscendo mai a confezionare buone prestazioni.Tutto ciò ha portato la dirigenza dell’Inter alla decisione di non riscattare il giocatore alla fine della stagione. La quota di 15 milioni di euro fissata dalla Lazio per il riscatto infatti sembra una cifra sproporzionata agli uomini di Moratti che decideranno sicuramente di puntare quel budget su altri giocatori che possano risollevare la squadra dalla situazione attuale.

Zarate dunque ritornerà al club che di fatto l’ha lanciato nel calcio italiano, ma anche qui ci sono alcuni dubbi: l’argentino infatti non è ben visto dal tecnico Eddi Reja che dunque potrebbe non volerlo alla sua corte costringendo il club a venderlo anche ricavandone di meno rispetto a quanto speso inizialmente per il suo cartellino. Qualora invece sulla panchina degli aquilotti dovesse sedere un nuovo allenatore, si parla sopratutto di Zola, Zarate potrebbe trovare terreno fertile per un suo rilancio nella sua vecchia squadra. La Lazio dunque aspetta con ansia l’evolversi della situazione, anche perchè il destino di Zarate potrebbe influenzare la riuscita o meno di altre operazioni di mercato del team capitolino.

14 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti