Zamparini: “Volevo Gasperini, ma è troppo fondamentalista”

di Gioia Bò 13 Settembre 2011 9:18

Maurizio Zamparini sembra aver trovato finalmente il suo allenatore ideale in Devis Mangia – sostituto di Stefano Pioli –  ma ammette che dopo l’addio di Delio Rossi aveva provato a contattare altri allenatori, primo fra tutti Gasperini, finito poi sulla panchina dell’Inter. Perché la trattativa non andò in posto? Lo spiega lo stesso patron del Palermo in un intervento telefonico al Processo di Biscardi:

Il primo allenatore che avevo contattato è stato proprio Gasperini. Poi per fortuna ho capito che è una persona troppo fondamentalista e per questo ho preferito cambiare la mia scelta. Prima o poi capirà da solo che dovrà cambiare questa sua mentalità.

Capirà da solo o lo aiuterà Moratti, che proprio ieri ha “consigliato” all’allenatore di cambiare modulo, abbandonando il 3-4-3 a lui tanto caro. O si cambia o si cambia tecnico. A Gasp la scelta. Resta da capire il motivo che ha spinto l’Inter a puntare su un allenatore che da sempre segue la stessa tattica.

Commenti