Zamparini: “Pastore si potrà muovere dal Palermo”

di David Spagnoletto 30 Maggio 2011 14:35

Non c’è prezzo, Pastore non è in vendita assolutamente. Quaranta milioni? Quaranta milioni è l’acconto“. Erano le parole del presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, datate 20 maggio 2011. Oggi il patron rosanero, intervenuto a “La Politica nel Pallone – su Gr Parlamento”, fa marcia indietro:

Pastore è l’unico giocatore che si potrà muovere dal Palermo. Sono interessati a lui 4-5 club esteri. Lo vogliono, Real Madrid, Barcellona, Chelsea, Manchester City, oltre alle italiane Inter, Milan e Juve.

Io mi auguro che rimanga, la squadra è quasi fatta per la prossima stagione, mancano pochi tasselli, è pronta per lottare per i posti dal quarto al decimo. La squadra che accredito di più per Pastore è il Real Madrid, non perché sia più avanti ma perché sono quelli che ne hanno più bisogno e a Mourinho piace, altra squadra a cui servirebbe è la Juve. Aguero e Pastore sono gli unici che possono far tornare la Juve a grandi livelli.

50 milioni? A me è costato 19 milioni, fate un pò voi. Andrà ad una squadra italiana? No, straniera”.

Un altro giocatore del Palermo che ha molto mercato è Abel Hernandez, su cui c’è la Roma che secondo Zamparini non allestirà una grande squadra: “Non va alla Roma che deve pensare ancora ad avere una compagine societaria. Sabatini è l’unico che lavora ma non ha un euro in tasca. Bisogna mettergli un budget in mano, ma con 40 milioni non fa una grande Roma“.

Commenti