Ufficiale, Berbatov va al Fulham

Il calciatore bulgaro alla fine ha scelto la sua destinazione definitiva chiudendo la trattativa con gli inglesi.

di Ivano Sorrentino 31 Agosto 2012 18:28

Il calciomercato riserva sempre grandi sorprese e colpi di scena, ma pochi erano stati i casi simili a quello del calciatore bulgaro Dimitar Berbatov. L’attaccante del Manchester United infatti qualche giorno fa sembrava ad un passo dal vestire la maglia viola della Fiorentina, salvo poi cambiare idea virando sulla Juventus. Quando l’affare con i bianconeri sembrava ormai fatto ecco che il calciatore cambia nuovamente idea  e sembra accordarsi con gli inglesi del Fulham.

Negli ultimi giorni però l’ufficialità dell’accordo stetava ad arrivare tanto che dall’Inghilterra avevano addirittura diffuso una voce di un interessamento dell’ultimo minuto del Tottenham per il giocatore. Ora però la tanto attesa ufficialità è arrivata e Berbatov vestirà la maglia dei cottagers, ovvero il Fulham, quarta squadra di Londra impegnata nella Premier League.

Ecco le parole del giocatore appena subito dopo l’ufficialità: “Sono felice di aver firmato per il Fulham e non vedo l’ora di giocare sotto Martin Jol, ancora una voltaAppena ho saputo dell’interesse del Fulham, la decisione di trasferirmi è stata facile da prendere. Sono rimasto impressionato dall’ambiente, tutti mi hanno accolto nel migliore dei modi. C’è una bella sensazione e non vedo l’ora di iniziare”. Berbatov troverà ad attenderlo il suo vecchio allenatore Martin Jol, che ha subito dichiarato il suo entusiasmo per l’operazione riuscita:”Dimitar è un giocatore che ho sempre ammirato. Ha fatto molto bene per me al Tottenham e sono sicuro che farà bene anche qui al Fulham. E’ un giocatore di grande qualità e capacità tecnica, con le caratteristiche dell’attaccante che ho sempre cercato. Quando non segna, fa segnare gli altri. Sono felice che alla fine siamo riusciti a convincerlo perchè c’era un sacco di attenzione da parte di altri club”.

Tra gli altri club c’erano anche Fiorentina e Juventus, anche se le due squadre sembrano non aver subito più di tanto il rifiuto del bulgaro, e si sono gettate subito su altri attaccanti.

Commenti