Berbatov parla e punzecchia le italiane: “Decido io dove giocare”

Il giocatore bulgaro, nel giorno della presentazione al Fulham, parla delle trattative di mercato con Fiorentina e Juve.

di Ivano Sorrentino 3 Settembre 2012 23:34

Il Fulham presenta alla stampa il suo nuovo attaccante Dimitar Berbatov acquistato dal Manchester United, e subito i giornalisti più che interessati alla nuova avventura del giocatore ai “cottagers”, sembrano volerne sapere di più sulle varie vicessitudini di mercato vissute dal giocatore.

L’attaccante infatti aveva letteralmente fatto infuriare Juventus e Fiorentina rifiutando prima l’offerta viola e quella bianconera per poi decidere di rimanere in Inghilterra, il giocatore sembra comunque non sentirsi in colpa:”Non avevo preso alcun impegno, adesso piangono. Decido io dove giocare. Il Fulham è una piccola squadra ma forse non sono lo stesso di 2 anni fa“.

Insomma Berbatov non sembra avere alcun risentimento per il suo comportamento indeciso e a tratti irritante, e cambia argomento parlando della sua nazionale. La Bulgaria infatti è inserita nello stesso girone di qualificazione mondiale dell’Italia, anche se Berbatov sembra aver dato l’addio definitivo alla maglia della sua nazionale:”Ormai ho fatto la mia scelta e so che la nazionale avrà successo anche senza di me“.

Commenti