Thiago Motta ha il dente avvelenato e accusa l’Inter

Il centrocampista non sembra avere un buon ricordo della sua parentesi interista e accusa la sua ex squadra.

di Ivano Sorrentino 11 Maggio 2012 19:30

Sono passati ormai diversi mesi dall’addio di Thiago Motta all’Inter. Il centrocampista infatti ha lasciato la squadra meneghina ma sembra che il divorzio sia stato abbastanza burrascoso, almeno per quanto riguarda il giocatore:“Sono andato via a gennaio, ma con la società ero stato chiaro  volevo lasicare molto prima. La scorsa estate sono rimasto a causa di Gasperini. Clan tra i miei ex compagni? A parte qualcuno, con Cambiasso e gli altri non andavo per niente d’accordoSamuel è una bravissima persona, con Zanetti avevo un raporto normale e con Diego Milito ci conosciamo dai tempi del Genoa. Con gli altri e Cambiasso, però, non era tutto a posto”. 

Insomma nelle parole del centrocampista si capisce benissimo che tra Thiago Motta e il resto della squadra non vi era sicuramente un rapporto idilliaco. Olter questo il giocatore però ha da dire anche nei confronti della società:Non mi meritavo un trattamento del genere, io ho sempre fatto il massimo per l’Inter. Con il presidente Moratti ero stato chiaro e avevamo trovato un accordo: sarei dovuto partire subito. Il tecnico, Gasperini, mi voleva a tutti i costi però e la società alla fine decise di non lasciarmi andare. Ci sono rimasto male”.

Thiago Motta però si dice comunque contento del suo presente al PSG dove la squadra ha sicuramente dei grandissimi progetti: :”In Francia mi trovo bene e credo che nel giro di una paio d’anni il PSG possa diventare davvero un top club in grado di giocarsela con chiunque. Inoltre stimo molto Leonardo che credo sia un grandissimo dirigente sportivo oltre che una persona squisita. Nonostante questo però mi piacerebbe comunque ritornare in italia, magari per svolgere qualche ruolo dirigenziale. La serie A a mio parere conserva sempre il suo grandissimo fascino, anche se negli ultimi tempi le nostre squadre non riescono a vincere come in passato.”

Commenti