Spunta un nuovo nome per la panchina del Chelsea

la squadra di Abramovich sembra voler puntare su un nuovo tecnico per la prossima stagione.

di Ivano Sorrentino 16 Maggio 2012 15:05

Il Chelsea si sta preparando senza sosta per la difficile finale di Champions League che vedrà opposta la squadra londinese ai padroni di casa del Beyern Monaco. La sfida è sicuramente sentitissima dei blues, negli ultimi anni infatti gli inglesi sono spesso arrivati in finale senza però mai riuscire ad alzare l’ambizioso trofeo, e questa volta potrebbe essere quella buona. Se il Chelsea è arrivato in finale però lo deve sopratutto al lavoro del tecnico italiano Roberto Di Matteo, un allenatore che ha saputo dotare la squadra di grande spirito di sacrificio.

Nonostante il buon lavoro svolto fino ad ora Di Matteo potrebbe non avere futuro sulla panchina del Chelsea. La dirigenza del club, ed il presidente Abramovich in primis, sono convinti di acquistare in ogni caso un nuovo allenatore, anche nel caso in cui si riuscisse a vincere la Champions. Proprio   per questo gli uomini di mercato del Chelsea avrebbe trovato già il nome nuovo per il prossimo anno: Fabio Capello. L’ex allenatore della nazionale inglese infatti al momento è libero ma con una grande voglia di ritornare ad allenare.

Capello avrebbe voluto allenare in Francia o in Spagna ma in entrambi i campionati le squadre più importanti sembrerebbero essere già coperte e quindi non resta altro per l’allenatore italiano di rimanere in Inghilterra. Londra infatti sarebbe sicuramente una destinazione gradita a Capello che avrebbe così l’opportunità di rimanere oltremanica. Abramovich e soci hanno sicuramente le possibilità economiche per accontentare le richieste dell’allenatore ma l’unico problema sembra essere dettato dalla volontà della squadra. Drogba e compagni infatti non hanno mai nascosto di nutrire grandissima fiducia in di Matteo, un allenatore che ha letteralmente conquistato i cuori dei suoi giocatori. Proprio per questo nel caso di vittoria contro il Bayern il tecnico italiano potrebbe essere ancora di più acclamato dai suoi giocatori che spingerebbero la società verso un rinnovo.

Commenti