Siracusa e Trapani volano: duello tutto siciliano per la serie B

di Ivano Sorrentino 17 Gennaio 2012 14:58

Il campionato di serie C1, perdonateci ma la vecchia denominazione è molto più suggestiva dell’attuale Lega Pro, sta regalando due testa a testa da seguire attentamente. Nel girone A infatti la Ternana sta lottando punto a punto contro il Taranto per la prima posizione, ma è nel girone B che sembra esserci lo scontro più suggestivo: quello tra Trapani e Siracusa. Gli aretusei infatti, nonostante la penalizzazione iniziale di tre punti, stanno stupendo tutti conquistando un primo posto assolutamente meritato. I “leoni” infatti anche ieri sono riusciti ad imporsi contro l’ostico Portogruaro nel posticipo del lunedì sera. Una rete dell’attaccante ex Catanzaro Longoni ha infatti consegnato ai siciliani tre punti che permettono agli azzurri di riscavalcare il Trapani e di riposizionarsi in testa alla classifica.

Il duello tra le due squadre siciliane in realtà non sorprende gli addetti ai lavori che già ad inizio campionato davano le due squadre come favorite del torneo. Il Siracusa infatti, dopo un buon piazzamento di metà classifica ottenuto l’anno scorso, si è molto rinforzata puntando sugli acquisti di giocatori di categoria come Ignoffo,Lucenti,Zizzari ma sopratutto dell’estermo difensore Baiocco, un giocatore richiesto anche da alcuni club di serie A. Anche i granata del Trapani però possono contare su un organico di tutto rispetto, annoverando tra le loro fila anche un ex giocatore di serie A: il centrocampista ex Palermo Tedesco.

Insomma il duello è appena iniziato e continuerà per tutto il girone di ritorno, portando molto probabilmente un club siciliano in cadetteria. La Sicilia infatti pur contando due squadre in massima serie, Catania e Palermo, non ha nessuna compagine a rappresentarla nel secondo campionato nazionale. Se dovesse spuntarla il Siracusa, gli aretusei andranno a raggiungere i loro storici gemellati della Juve Stabia. Tra le due squadre infatti vi è un rapporto di fratellanza che dura da ben 26 anni,unico in Italia, sarebbe sicuramente uno spettacolo suggestivo vedere i vessilli di entrambe le squadre sventolare insieme nel campionato cadetto.

Commenti