Sfogo di De Laurentiis, le reazioni dei colleghi

di Simona Vitale 28 Luglio 2011 13:23

Dopo l’ultima furiosa reazione del Presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, che ieri , in seguito ai sorteggi del calendario delle partite di Serie A, ha deciso di abbandonare la sala, fuggendo su uno scooter, infuriato per gli accoppiamenti della sua squadra nelle diverse giornate (che a suo dire non tengono conto degli impegni europei del Napoli), molte sono state le reazioni dei suoi colleghi.

La frase scatenante è stata la seguente: “Siete delle merde, voglio tornare a fare cinema“, rivolgendosi al Presidente del Cagliari Cellino il quale ha riferito:”Il nostro è un mestiere che crea tensione e questo in particolare è un momento di grande tensione”.

Pertanto Cellino, in maniera pacata, ha sostenuto che certi sfoghi sono comprensibili.

Il direttore generale del Milan, Ariedo Braida, ha commentato quello di De Laurentiis, come un gesto goliardico e che le cose in campo poi saranno sicuramente più semplici.

Il direttore della Juve, Marotta, parla invece del presidente del Napoli come una persona istintiva che comunque ha fatto molto sia per il Napoli che il calcio italiano in generale, ma asserisce che comunque non è giusto mettere in dubbio il calendario di Serie A, addirittura già prima che inizi.

Infine, il Presidente della Federcalcio Abete è sicuro che De Laurentiis non abbandonerà il calcio, ma riporta anche   che soddisfare le aspettative di ben sette squadre impegnate nelle competizioni europee non è così semplice ed è chiaro che non tutti possono sempre rimanere estremamente soddisfatti.

Commenti