Serie A: la Juve vola, pari tra Lazio e Napoli

I bianconeri battono la Fiorentina e si portano a +5 sui partenopei, che all'Olimpico non vanno oltre l'1-1.

di Antonio Ferraro 10 febbraio 2013 10:57

Nel prologo della 24esima giornata la Juventus batte la Fiorentina allungando di nuovo a +5 sul Napoli, che non va oltre il pari all’Olimpico contro la Lazio.

Oggi Milan e Inter, impegnate rispettivamente contro Cagliari e Chievo, hanno la possibilità di accorciare le distanze dal terzo posto, lontano solo 4 punti. La nuova Roma di Aurelio Andreazzoli, invece, è attesa dalla trasferta di Marassi contro la Sampdoria. Il Catania a Bergamo prova ad alimentare il sogno europeo, così come l’Udinese in casa con il Torino. In chiave salvezza spiccano Palermo-Pescara e Bologna-Siena. Il lunch match delle 12:30 è Parma-Genoa.

Questa la cronaca degli anticipi di ieri:

JUVENTUS-FIORENTINA 2-0

Una gara senza storia quella dello Juventus Stadium. La squadra di Alessio (Conte era in tribuna a scontare la seconda delle due giornate di squalifica per i fatti di Juventus-Genoa) sovrasta la Fiorentina sia sul piano del gioco che su quello del carattere. Bianconeri in vantaggio al 20′: respinta corta di Roncaglia, palla a Vucinic, che dal limite fulmina Viviano. Il raddoppio arriva a 4′ dall’intervallo: Vidal si libera di tre uomini e serve in area per Matri, che, senza lo scarpino, di destro mette in rete. Da segnalare in casa bianconera le ammonizioni di Marchisio e Peluso: entrambi erano diffidati e salteranno Roma-Juventus di sabato sera.

Ecco il tabellino della gara:

Juve (3-5-2): Buffon; Barzagli, Marrone, Peluso; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie (Caceres, 60′); Vucinic (Giovinco, 62′), Matri (Pogba, 75′). A disp.: Storari, Rubinho, Padoin, Giaccherini, Quagliarella, Anelka. All.: Alessio

Fiorentina (3-5-2): Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Savic (Tomovic, 46′); Cuadrado, Romulo, Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Jovetic (Ljajic, 74′), Toni (El Hamdaoui, 57′). A disp.: Neto, Lupatelli, Compper, Bernardeschi, Wolski, Capezzi, Llama, Larrondo. All.: Montella.

Arbitro: Mazzoleni

Marcatori: Vucinic al 20′, Matri al 41′

Ammoniti: Marchisio e Peluso (J); Cuadrado e Viviano (F)

LAZIO-NAPOLI 1-1

All’Olimpico il Napoli riesce ad agguantare in extremis un pari preziosissimo, che tiene ancora vive le speranze tricolori. Partenza a razzo della Lazio, che dopo 10 minuti è già avanti: Konko crossa per Floccari, controllo di petto e tiro che batte De Sanctis. Poi è un’emozione dopo l’altra, con due pali per parte e occasioni a ripetizione. Il pari della squadra di Mazzarri arriva all’87’: sugli sviluppi del calcio d’angolo di El Kaddouri, Campagnaro in sforbiciata mette la palla sotto l’incrocio.

Questo il tabellino del match:

Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Konko, Biava, Dias, Radu; Ledesma; Candreva, Hernanes (Cana, 74′), Mauri (Lulic, 18′), Gonzalez (Saha, 89′); Floccari. A disp.: Bizzarri, Ciani, Rozzi, Strakoshka, Pereirinha, Kozak. All.: Petkovic

Napoli (3-5-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Mesto (El Kaddouri, 55′), Behrami (Insigne, 46′), Inler, Hamsik, Zuniga (Calaiò, 80′); Pandev, Cavani. A disp.: Rosati, Colombo, Britos, Rolando, Armero, Grava, Donadel, Maggio, Radosevic. All. Mazzarri

Arbitro: Orsato di Schio

Marcatori: Floccari all’11’ (L); Campagnaro all’87’ (N)

Ammoniti: Hernanes, Dias, Ledesma, Radu e Cana (L); Mesto, Insigne e Campagnaro (N)

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti