Serie A, Juventus-Inter 1-3

Si ferma a 49 risultati utili consecutivi la striscia positiva dei bianconeri. L'Inter espugna Torino trascinata da un grande Milito.

di Antonio Ferraro 3 novembre 2012 23:30

La Juventus incassa la prima sconfitta dopo 49 turni di imbattibilità. A infrangere il record bianconero è stata una grandissima Inter, trascinata da uno monumentale Diego Milito. I nerazzurri vincono 3-1 allo Juventus Stadium e si portano a -1 dalla vetta.

Classico 11 titolare per la Juventus, con Vucinic e Giovinco coppia d’attacco. Al contrario di quanto era stato ipotizzato alla vigilia, Stramaccioni opta per il collaudato 3-4-3, con Milito, Cassano e Palacio in avanti. Pronti via e la Juventus passa in vantaggio: passano 18 secondi e Vucinic dà palla in verticale per Asamoah; il ghanese mette in mezzo per Vidal che insacca. È evidente però l’errore del guardalinee, che non ravvisa il netto fuorigioco di Asamoah sul lancio di Vucinic. L’Inter accusa il colpo e all’8′ rischia di subire il raddoppio; Handanovic, però, compie un miracolo su Marchisio. Al 12′ Palacio trova il pareggio di testa, ma Tagliavento annulla giustamente per fuorigioco. Al 35′ altro episodio da moviola: Lichtsteiner, già ammonito, compie un brutto intervento su Palacio che meriterebbe il secondo giallo. Tagliavento, però, lascia il cartellino in tasca. Alessio capisce che il terzino svizzero è in difficoltà e prima dell’intervallo lo sostituisce con Caceres.

Nella ripresa l’Inter parte bene e al 54′ ha l’occasione per il pari, ma Palacio calcia alto davanti a Buffon. Il pareggio arriva quattro minuti dopo: punizione di Cassano, che finta il tiro e la tocca rasoterra in area, dove Milito viene trattenuto da Marchisio. Su segnalazione dell’assistente di porta Tagliavento assegna il calcio di rigore, che lo stesso Milito trasforma. I nerazzurri prendono campo e al 70′ arriva la svolta del match: Stramaccioni toglie Cassano per inserire Guarin. Dopo cinque minuti proprio il centrocampista colombiano lascia partire un destro violento da fuori area; Buffon devia, ma pronto sulla ribattuta c’è Milito che la butta dentro: 2-1 per l’Inter. La Juve si butta in avanti alla disperata ricerca del pareggio, ma all’89’  i nerazzurri infliggono il colpo del ko: contropiede da manuale di Guarin che apre intelligentemente per Nagatomo; il giapponese serve Palacio che di esterno infila Buffon. Si ferma a 49 risultati utili consecutivi la striscia positiva della Juventus. L’Inter di Stramaccioni si conferma implacabile in trasferta e riapre il campionato.

Questo il tabellino del match:

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (Caceres, 37′; Quagliarella, 78′) , Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Vucinic (Bendtner, 46′), Giovinco. A disp.:  Storari, Rubinho, Marrone, Lucio, Isla, De Ceglie, Pogba, Giaccherini, Matri. All.: Alessio

Inter (3-4-3): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Zanetti, Gargano, Cambiasso, Nagatomo; Cassano (Guarin, 70′), Palacio, Milito (Mudingayi, 80′). A disp.: Castellacci, Belec, Pereira, Silvestre, Jonathan, Bianchetti, Alvarez, Duncan, Livaja. All.: Stramaccioni

Arbitro: Tagliavento

Marcatori: Vidal 1′ (J); Milito 59′ rig. e 75′, Palacio 89′ (I)

Ammoniti: Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Pirlo (J); Samuel, Zanetti (I)

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti