Serie A, il posticipo: finisce in pareggio la sfida tra Parma e Palermo

Gli emiliani giocano meglio e si rendono pericolosi in numerose occasioni. La difesa del Palermo però resiste e i siciliani porano via dal Tardini un importante punto.

di Ivano Sorrentino 4 Dicembre 2011 23:09

Questa quattordicesima giornata del campionato di serie A, sempre più in formato “spezzatino“, chiude il suo programma domenicale con la sfida del Tardini tra Parma e Palermo. I pronostici del match erano tutti in favore dei padroni di casa che spesso hanno ottenuto proprio dinanzi al pubblico amico importanti vittorie, al contrario il Palermo non ha mai vinto in trasferta. Il leitmotiv della partita sono state infatti le continue offensive della squadra di casa, con il Palermo che si è comunque difeso con ordine.

Sopratutto nella prima frazione di gara il Parma si rende pericoloso più volte sopratutto con il tandem Giovinco-Pellè. Proprio quest’ultimo, con un trascorso nel campionato olandese, impegna seriamente l’estremo difensore rosanero al 14’esimo e al 18’esimo minuto.Negli ultimi minuti del primo tempo è invece Giovinco a provarci ed a sfiorare la rete al 45’esimo minuto. Il riposo sembra far bene agli uomini di Devis Mangia, il Palermo infatti ritorna sul terreno di gioco con maggiore convinzione e va vicino al goal, in un unica occasione, con una conclusione di Varela su cross di Balzaretti.

Con il passare dei minuti il Palermo intensifica il suo gioco difensivo con l’obiettivo di portare a casa un punto che romperebbe il lungo digiuno esterno. Dal canto suo anche il Parma si spegne con il passare dei minuti e, complice la nebbia che rende difficile una fluida manovra di gioco, il match finisce sul risultato di 0-0. Un pareggio che quindi accontenta tutti e nessuno in quanto gli emiliani sprecano l’occasione di ottenere altri tre punti importanti in ottica salvezza, e sopratutto perdono l’occasione di sfruttare il fattore campo. Il Palermo invece dimostra ancora di non riuscire a mettere in scena in trasferta lo stesso gioco spumeggiante di cui si rende protagonista al Barbera. I rosanero infatti sono l’unica squadra del campionato a non aver ancora segnato una rete lontano dalle mura amiche.

Commenti