Serie A, decima giornata nel segno di Juve e Inter

I bianconeri passano al 93' con Pogba. I nerazzurri battono in rimonta la Samp. Pari per la Lazio. Cadono Napoli e Roma.

di Antonio Ferraro 1 novembre 2012 9:17

Il turno infrasettimanale della decima giornata vede protagoniste Juventus e Inter che, in attesa del big match di sabato sera a Torino, vincono rispettivamente 2-1 contro il Bologna e 3-2 contro la Samp. I nerazzurri scavalcano al secondo posto il Napoli, sconfitto a Bergamo 1-0. Pareggio casalingo della Lazio contro il Torino per 1-1. Cade ancora la Roma, che perde nella piscina di Parma 3-2, subendo l’ennesima rimonta. Vincono Cagliari e Chievo, pari tra Udinese e Catania. Il posticipo di stasera è Genoa-Fiorentina (ore 20:45). Questo il resoconto delle partite di ieri.

ATALANTA-NAPOLI 1-0
Il Napoli cade in casa dell’Atalanta. Decide un gol di Carmona al 19′.

CAGLIARI-SIENA 4-2
Quarta vittoria consecutiva per il Cagliari, letteralmente trasformato dalla guida Pulga-Lopez. Battuto 4-2 il Siena grazie alla doppietta di Nenè al 6′ e al 26′ e ai gol di Sau (28′) e Thiago Ribeiro all’89’. Per i toscani segnano Bogdani al 42′ e Calaiò al 93′.

CHIEVO-PESCARA 2-0
Il Chievo si impone sul Pescara per 2-0. Al 75′ sblocca Luciano su rigore. Non passa nemmeno un minuto e Stoian firma il gol del raddoppio.

INTER-SAMPDORIA 3-2
Parte male la gara per i nerazzurri, che vanno sotto al 20′ con il gol di Munari. Milito pareggia su rigore al 52′. Palacio al 68′ e Guarin all’81’ completano la rimonta. Eder accorcia le distanze al 94′. La squadra di Ferrara subisce la quinta sconfitta consecutiva, mentre l’Inter si porta al secondo posto a -4 dalla Juve.

JUVE-BOLOGNA 2-1
All’ultimo respiro la Juventus si impone su un ottimo Bologna. I padroni di casa tengono alti i ritmi di gioco e mettono in grande difficoltà la difesa rossoblù. I bianconeri, però, sbloccano il risultato solo al 9′ della ripresa: splendida l’azione iniziata da Pogba, rifinita di testa da Giaccherini e conclusa in rete da Quagliarella. Il Bologna è sotto assedio, ma inaspettatamente al 26′ trova il pareggio: De Ceglie pasticcia al limite dell’area regalando palla a Taider. Il giovane francese lascia partire un gran sinistro che colpisce il palo ed entra. La Juve prova a reagire e proprio al 93′ è Pogba a mettere la firma su tre punti d’oro. Giovinco mette al centro alla disperata e il 19enne francese batte Agliardi di testa.

LAZIO-TORINO 1-1
Il Torino ferma la Lazio all’Olimpico. Partono bene i granata, che al 10′ sbloccano il risultato con Glik: sugli sviluppi di un calcio d’angolo il difensore polacco colpisce di testa e beffa la difesa biancoceleste. Nella ripresa gli uomini di Petkovic reagiscono e dopo 12 minuti è Mauri a trovare la rete con un bel sinistro a incrociare. La Lazio prova a vincere e con Klose, Lulic e soprattutto Rocchi va vicinissima al 2-1, ma la retroguardia del Toro regge grazie anche all’imprecisione degli attaccanti biancocelesti.

PARMA-ROMA 3-2
Ennesima rimonta subita dalla Roma di Zeman. I giallorossi passano in vantaggio all’8′ con Lamela, bravo a superare Mirante con un preciso sinistro a giro. In tre minuti il Parma ribalta la situazione, con Belfodil al 34′ e Parolo al 37′. In un Tardini ridotto a piscina per la pioggia, nella ripresa la Roma tenta la rimonta, ma ad arrivare è il 3-1 del Parma con Zaccardo (66′). Inutile il rigore trasformato da Totti al 71′ (Mirante para, ma il capitano giallorosso è lesto a insaccare la ribattuta).

UDINESE-CATANIA 2-2
Di Natale tiene a galla l’Udinese. In vantaggio al 29′ con un rigore di Totò, i friulani si fanno rimontare da Castro al 62′ e da Lodi su punizione all’85’. A tempo scaduto ci pensa il solito Di Natale a evitare la sconfitta ai bianconeri.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti