Serie A: Cavani super, il Napoli vola contro la Roma

Gli uomini di Mazzarri infliggono ai giallorossi un pesante 4-1. Sugli scudi il 'Matador', autore di una straordinaria tripletta.

di Antonio Ferraro 6 Gennaio 2013 23:24

Vince il Napoli nel posticipo della 19esima giornata della Serie A. Gli uomini di Mazzarri si impongono 4-1 sulla Roma, portandosi al terzo posto in classifica a quota 37. Partenopei concreti e cinici, giallorossi sfortunati sotto porta e troppo molli in fase difensiva.

Match winner, neanche a dirlo, Edinson Cavani, autore di una fantastica tripletta. Il ‘Matador’ scavalca El Shaarawy in classifica cannonieri e arriva a quota 16 gol in 16 partite di campionato (23 in 23 gare ufficiali). Il sigillo finale è di Cristian Maggio; in mezzo, il gol della bandiera di Osvaldo.

CAVANI SHOW – Il San Paolo fa festa dopo appena 4 minuti: Pandev sorprende la difesa della Roma lanciando in profondità Cavani, che non perdona Goicoechea. I giallorossi sbandano per una decina di minuti, ma non si disuniscono e iniziano a macinare gioco. La luce la accende Totti, che mette Destro davanti a De Sanctis, ma il portiere azzurro è bravo a respingere. L’estremo difensore di Mazzarri si supera poco dopo alzando in angolo un tiro dalla distanza di Pjanic. La squadra di Zeman chiude in crescendo, il Napoli è in affanno.

Nella ripresa, però, sale di nuovo in cattedra Cavani: dopo 3 minuti il ‘Matador’ firma il 2-0 con un sinistro sporco dall’area piccola che inganna Goicoechea. Al 10′ il Napoli rischia di dilagare, ma Hamsik grazia i giallorossi. La Roma reagisce, ma pecca di lucidità in fase conclusiva: prima Destro spreca un assist al bacio di Totti, calciando al lato; poi Lamela si fa murare da De Sanctis e, sugli sviluppi dell’azione, Bradley manda incredibilmente fuori a porta sguarnita.

Dal possibile 2-1 si passa al 3-0, perché al 25′ Cavani sigla di testa il terzo gol della sua straordinaria serata. Due minuti più tardi, i giallorossi accorciano le distanze con Osvaldo (entrato per Destro) su assist di Pjanic. Lo stesso bosniaco si fa espellere al 35′ per doppia ammonizione. Nel finale, arriva anche il 4-1 di Maggio, che supera Goicoechea e deposita in rete a porta vuota.

Questo il tabellino del match:

Napoli (3-5-2): De Sanctis; Campagnaro, Britos, Gamberini; Maggio, Behrami, Inler (Dzemaili, 64′), Hamsik (Insigne, 87′), Zuniga; Pandev (Mesto, 80′), Cavani. A disp.: Rosati, Fernandez, Uvini, Donadel, El Kaddouri, Vargas All. Mazzarri

Roma (4-3-3): Goicoechea; Piris (Florenzi, 82′), Burdisso, Castan, Balzaretti; Bradley, De Rossi, Pjanic; Lamela, Destro (Osvaldo, 62′), Totti. A disp.: Lobont, Stekelenburg, Dodò, Romagnoli, Lucca, Perrotta, Marquinho, Tachtsidis. All. Zeman

Arbitro: Tagliavento di Terni

Marcatori: Cavani al 4′, al 48′ e al 70′ (N); Osvaldo al 72′ (R); Maggio al 90′ (N)

Ammoniti: Campagnaro, De Sanctis e Maggio (N); Totti (R)  – Espulsi: Pjanic (R) per doppia ammonizione

Commenti