Sergio Pellissier, juventino mancato

di Gioia Bò 17 Ottobre 2011 16:57

Da anni è il re di Verona, sponda Chievo, ma Sergio Pellissier in passato ha avuto l’opportunità di vestire la casacca della Juventus e di vivere quindi una carriera completamente diversa. A rivelare il curioso aneddoto è lo stesso attaccante gialloblu nel corso di un’intervista:

Se potevo andare alla Juve? In verità sì, quando avevo 11 anni. In quel periodo avevo fatto il provino sia con il Torino che con la Juventus ed era andato bene con entrambi. Sono stato io, però, a scegliere il Toro, perché avevo provato con loro per primi e ormai avevo dato la parola all’allenatore delle giovanili dell’epoca, Giorgio Tonino.

Non ha avuto la possibilità di sollevare chissà quanti trofei, ma Pellissier non si dice pentito della scelta fatta da ragazzino:

Sono cose che non puoi mai sapere nella vita. Quindi fondamentalmente direi che non sono pentito, perché alla fine quando sei giovane non sai mai dove puoi arrivare. Io ho fatto la mia strada col Toro, poi ho avuto la fortuna di trovare una società che credeva in me come il Chievo, ed è stata la mia fortuna. Non è detto che se avessi fatto la trafila alla Juve sarei riuscito a sfondare con i bianconeri.

Forse sì o forse no. L’importante è apprezzare ciò che si ha.

Commenti