Roma sempre più rinnovata, dai nuovi colpi alla “Hall of fame”

La dirigenza giallorossa è attiva fin dai primi giorni d'estate, con una buona strategia di mercato e la "Hall of fame" per celebrare i campioni del passato.

di Ernesto Vanacore 21 giugno 2012 11:28

Dopo il fallimento chiamato Luis Enrique, la Roma riparte da Zdenek Zeman in panchina e dal reparto dirigenziale che aveva fatto così bene l’anno scorso, portando in rosa calciatori come Osvaldo, Borini e Lamela.

Così, mentre il tecnico boemo si prende le sue meritate vacanze dopo il primo posto in Serie B col Pescara, è proprio la proprietà americana della Roma, insieme col DS Silvio Baldini, a dare spettacolo nella capitale, giusto per non far prendere fiato ai propri tifosi.

La prima iniziativa di questa stagione, davvero innovativa per il calcio italiano, è la costruzione della Hall of fame giallorossa. Un modo, questo, per rendere omaggio all’elite di alteti e di allenatori che hanno fatto la storia dell’AS Roma fin dalle origini, così da renderne sempre vivo il ricordo e il valore dimostrato sul campo. Anche il capitano Francesco Totti si è detto entusiasta riguardo questa iniziativa, e non ha nascosto la sua speranza di entrarne a far parte una volta lasciato il calcio giocato.

La dirigenza romanista non ha però intenzione di fermarsi qui: l’intenzione per la prossima stagione è quella di garantire a Zeman una rosa completa, composta da nomi importanti e da giovani talentuosi pronti ad essere plasmati dall’esperienza dell’allenatore e dalla sua idea di calcio.

Dunque, per quanto riguarda il mercato dei giallorossi, l’idea è quella di puntare inizialmente su giovani di talento, per poi acquistare un paio di calciatori affermati nel periodo finale del mercato.
In primis c’è il caso Mattia Destro per il reparto offensivo. L’attaccante classe ’91 è infatti ancora diviso tra Siena e Genoa (che detengono il suo cartellino) e la trattativa potrà sbloccarsi una volta risolta la comproprietà. Su di lui c’è anche il forte interesse di Juventus e Inter, ma nulla toglie che l’affascinante progetto della Roma e l’intrigo Zdenek Zeman possano convincerlo ad approdare in giallorosso.

Per la corsia destra si pensa al terzino olandese Wan Der Wiel, che sarebbe pronto a raggiungere il compagno di Nazionale Marten Stekelemburg. Il suo contratto è in scadenza il prossimo anno e la Roma potrebbe assicurarselo per una cifra intorno ai 10 milioni di euro, con un contratto triennale da 1,5 milioni a stagione.

Intanto Silvio Baldini è partito per la sua missione in sudamerica e non dovrebbe tornare a mani vuote. In arrivo c’è già il difensore brasilano Leandro Castan del Corinthians, insieme al compagno di reparto Dodò. Altro obiettivo da raggiungere in sudamerica è il riscatto di Marquinho, vera rivelazione dello scorso mercato di gennaio, mentre il vero colpo di mercato potrebbe essere Arouca del Santos.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti